lunedì,Luglio 22 2024

Spilinga: scuolabus sospeso e palestra inagibile, l’affondo della minoranza consiliare

Il servizio per i più piccoli dovrebbe riprendere domani, ma non si placano le polemiche. Problemi di agibilità anche per una struttura adibita a palestra

Spilinga: scuolabus sospeso e palestra inagibile, l’affondo della minoranza consiliare
Il Municipio di Spilinga

«Il disagio arrecato ai bambini ed alle rispettive famiglie relativo alla sospensione di una settimana del servizio di scuolabus rappresenta la prova evidente dell’incapacità della giunta guidata dal sindaco Enzo Marasco di gestire persino l’ordinaria amministrazione. Ed infatti, lo stesso sindaco, pur essendo a conoscenza della scadenza del precedente contratto di affidamento del servizio scuolabus, anziché muoversi prontamente al fine di conferire un nuovo incarico per tale fondamentale servizio ed evitare così una spiacevole interruzione, ha ritenuto più importante impegnarsi in inutili e dispendiose passarelle». È quanto affermano in una nota congiunta i consiglieri di minoranza del Comune di Spilinga. «L’attuale amministrazione, invece di stare vicina ai bisogni essenziali delle categorie più deboli, in questo caso i bambini che vivono al di fuori del centro abitato di Spilinga, preferisce spendere il suo tempo nell’assecondare scelte individualistiche di qualche consigliere che appaiono assolutamente distanti dalle vere necessità della collettività (vedi viabilità secondaria). A tale breve constatazione, formulata esclusivamente nella speranza che quanto accaduto non si ripeta mai più, certamente il sindaco o il suo vice, Franco Barbalace, così come abituato, non risponderà o cercherà di addossare eventuali responsabilità su altri, compresa questa minoranza. Noi ce ne faremo, come sempre, una ragione. Rimane il fatto, però, che un siffatto grave disagio, dovrebbe spingere l’attuale esecutivo a ripensare ad una nuova organizzazione politico-amministrativa. Altrimenti, come nel passato, ciò che è successo è avvenuto per colpa di chi, sfortunatamente, si è trovato a Spilinga in un momento sbagliato – vedi il concerto di De Palma – e giammai all’incapacità di chi attualmente governa il nostro piccolo paese». I rappresentanti dell’opposizione in Consiglio comunale affrontao quindi anche un altr argomento: «A ciò, si aggiunga, e sempre a danno dei più piccoli, lo spettacolo indecoroso rappresentato dalla struttura adibita a palestra dove, nei primi giorni di dicembre, si è verificata la caduta di una trave. Fortuna ha voluto che al momento del crollo non ci fosse nessuno: sarebbe potuto succedere l’irreparabile. Di fronte a tutto questo, ci chiediamo come mai, chi di dovere, pur essendo a conoscenza della pericolosità di questo impianto, non si sia affatto preoccupato di sistemarlo per renderlo sicuro o, quantomeno, non si sia prodigato per tempo a transennare l’area perché palesemente non agibile. Forse si è più avvezzi a fare qualcosa che rappresenta un valore aggiunto alla tanto agognata visibilità, cavallo di battaglia dei nostri amministratori, motivo per cui la risoluzione dei problemi concreti passa in cavalleria, perché evidentemente non ritenuta prioritaria neanche quando si tratta dell’incolumità dei nostri piccoli cittadini. Tanto premesso, pur sapendo che dal 15 gennaio dovrebbe riprendere il servizio scuolabus, ci auspichiamo che anche questa evidente negligenza non cada nell’oblio».  

LEGGI ANCHE: Spilinga pronta ad accogliere il gruppo “Taranta nova dello Stretto”

Gli inglesi provano a copiare la ’nduja e Spilinga la difende Gian Antonio Stella

Spilinga, varato il programma natalizio del Comune

Articoli correlati

top