“Percorsi espressivi”, l’arte di Mimmo Corrado sbarca in Calabria

Il pittore, da anni trapiantato a Pisa, è presente con una sua personale a Lazzaro di Reggio Calabria e, dal prossimo 18 agosto, sarà nella sua Mileto. Nel frattempo si è classificato secondo al concorso “Tele Nude” di Parghelia

Il pittore, da anni trapiantato a Pisa, è presente con una sua personale a Lazzaro di Reggio Calabria e, dal prossimo 18 agosto, sarà nella sua Mileto. Nel frattempo si è classificato secondo al concorso “Tele Nude” di Parghelia

Informazione pubblicitaria
Alcuni quadri di Mimmo Corrado
Informazione pubblicitaria

È sbarcato in Calabria “Percorsi espressivi”, l’ultimo progetto grafico-pittorico di Mimmo Corrado. Il valente artista miletese, da anni trapiantato a Pisa, dopo il successo ottenuto nei mesi scorsi in Toscana, dal 27 luglio al 3 agosto ha, infatti, presentato la sua personale a Lazzaro di Reggio Calabria, all’Antiquarium “Leocopetra”.

Informazione pubblicitaria

Alcune delle sue opere sono attualmente esposte alla prima edizione della “Biennale della Sibaritide”, in corso di svolgimento presso il Castello Ducale di Corigliano Calabro. Nel frattempo, si è aggiudicato il secondo posto assoluto alla mostra-concorso “Tele Nude”, sul tema “Notturno in Calabria”, organizzata dal 28 al 30 luglio presso la sala consiliare del Comune di Parghelia.

Il tutto, in attesa che il prossimo 18 agosto presenti ed inauguri “Percorsi espressivi” nella sua Mileto, all’interno del Museo Statale. Una carriera in continua ascesa, dunque, quella del maestro Corrado, tra l’altro avviata oltre 50 anni fa. Padrone indiscusso delle varie tecniche pittoriche, egli ama dipingere prevalentemente a spatola.

Sue opere sono presenti in chiese, musei, pinacoteche e collezioni pubbliche e private di prestigio. Ad oggi, ha esposto in città italiane ed estere come: Firenze, Milano, Torino, Roma, Ferrara, Napoli, Caserta, Palermo, Cagliari, Catanzaro, Sao Paolo (Brasile), Kapi Olani (Hawaii), Hangzhou (Cina), Porto (Portogallo), Zamosc, (Polonia), Varsavia (Polonia), Isola di Madeira (Portogallo), Barcellona (Spagna), Coimbra (Portogallo), Zamosc, (Polonia), Varsavia (Polonia), Barcellona (Spagna), Eibelstadt (Germania), Koping (Svezia), Budapest (Ungheria).

Con l’ultima personale presenta all’attenzione dei tanti suoi estimatori una serie di opere pittoriche e grafiche che esaltano le caratteristiche estetiche-creative e la consapevole sintesi formale e compositiva della sua vasta produzione. Veri e propri quadri d’autore che, nell’occasione, fungono anche da motivo di riflessione e di approfondimento dei variegati “percorsi espressivi” che, ad oggi, hanno contrassegnato la sua proficua attività artistica.