sabato,Maggio 15 2021

Vibo Marina, proposto il restauro della statua di Santa Venere alla soprintendenza

La proloco ha chiesto un intervento straordinario per preservare il simbolo della città marinara che dal 1987 è collocata sul corso principale

Vibo Marina, proposto il restauro della statua di Santa Venere alla soprintendenza

Verso la fine dell’800, durante i lavori per la costruzione del tracciato ferroviario, venne rinvenuto un rudere marmoreo che, a prima vista, sembrò possedere le sembianze di una donna sdraiata e coperta dal suo manto. Essendo venuta alla luce nell’area denominata Santa Venere, la cultura popolare identificò in essa un simulacro della martire proto-cristiana Santa Venera, anche se potrebbe in realtà rappresentare una figura pagana e cioè “Arianna addormentata nell’isola di Nasso”.

Il rudere venne rinvenuto nei pressi di una villa di epoca romana e non è del tutto infondata l’ipotesi che esso costituisse, in realtà, il coperchio di un sarcofago, probabilmente di una fanciulla. La statua venne in seguito posizionata ad ornamento di un’antica fontana esistente nella stessa zona per poi essere spostata, in seguito al successivo sviluppo edilizio, in un’area privata. Nel 1987 venne concessa alla Pro loco di Vibo Marina che la collocò sul corso principale della cittadina portuale, al centro di un’aiuola affidata alla stessa associazione. La statua ha in tal modo acquisito, attualmente, la valenza di un bene culturale identitario per l’intera comunità del centro marinaro.

Recentemente i membri dell’associazione hanno provveduto alla periodica opera di pulizia e manutenzione dell’aiuola, un gesto simbolico con cui si intende sottolineare l’importanza di avere una cittadina più pulita e dignitosa. Ma le condizioni in cui versa la statua e la sottostante lapide non sono delle migliori, motivo per cui la stessa associazione turistica ha proposto alla Soprintendenza ai beni culturali il restauro del rudere marmoreo di età tardo-romana.

Il nome di Santa Venere, o meglio Santa Venera, oltre a indicare il luogo geografico su cui sorse il borgo di Porto Santa Venere, venne nel tempo ampiamente utilizzato. Da ricordare, fra gli altri, l’antica scuola materna “Santa Venera”, istituita nel 1954 e che dopo ben 67 anni ha concluso la sua attività. Con il saluto a suor Antonietta, in questi giorni è infatti terminato il servizio alla comunità di Vibo Marina prestato dalle suore di Santa Giovanna Antida, volute dal primo parroco don Costa.

Articoli correlati

top