sabato,Maggio 18 2024

Rifiuti nelle aree verdi e strade dissestate, i cittadini di Vibo e frazioni: «Basta degrado»

Segnalazioni da Vibo città in merito allo stato dei giardinetti adiacenti la scuola don Bosco e dalla frazione Marina per le pessime condizioni in cui versa via Arvo: «Siamo stanchi di sperare nei miracoli»

Rifiuti nelle aree verdi e strade dissestate, i cittadini di Vibo e frazioni: «Basta degrado»
I giardini adiacenti alla don Bosco e via Arvo a Vibo Marina
Giardini don Bosco, foto Vincenzo Piperno

Sporcizia e degrado nei giardini della scuola don Bosco, a due passi dal palazzo Razza, sede del Comune di Vibo Valentia. Il giardino dello storico istituto, infatti, è invaso dalla spazzatura. Una situazione non passata inosservata ai cittadini, tutt’altro che impassibili davanti all’ennesimo scempio in un’area verde di fatto impraticabile. Da qui la segnalazione sui social che ha suscitato una valanga di reazioni. Da un lato, infatti, si chiede maggiore attenzione all’amministrazione comunale, per una periodica pulizia e manutenzione. Dall’altro, lo stato in cui versa il giardino, con bottiglie e plastiche gettate alla rinfusa, apre una discussione sul mancato rispetto delle più elementari regole del vivere civile. Da qui la richiesta anche di maggiori controlli e di multe per chi getta rifiuti per strada.

La segnalazione da Vibo Marina

Via Arvo, foto di Sandra Castagna

Non si tratta di una segnalazione isolata. Altre richieste di intervento, in merito alla manutenzione delle strade e pulizia degli arenili, giungono dalle frazioni costiere. Le lamentele si concentrano in modo particolare sullo stato di alcune arterie, costellate da buche: «Via Arvo, a Vibo Marina – sottolinea una residente – risulta dissestata da anni. Ero bambina quando asfaltarono questa strada, da allora, mai più». Rimarcata la scarsa pulizia dei tombini: «Quando piove l’allagamento è assicurato. L’acqua arriva a superare i marciapiedi», si fa presente. Il messaggio è chiaro: «Chiediamo a chi di competenza di intervenire, non a parole ma con i fatti. Non siamo cittadini di serie B ma paghiamo regolarmente le tasse. Siamo stanchi di sperare nei miracoli, abbiamo diritto di vivere in aree dignitose».

Nelle scorse settimane, sempre cittadini e associazioni, avevano acceso i riflettori sulle condizioni di degrado insistenti lungo le arterie stradali di Vibo e della provincia. Proprio per discutere delle possibili soluzioni, nelle scorse settimane, alcuni sodalizi, ovvero Osservatorio Città Attiva Vibo Valentia coordinato dagli avvocati Francesca Guzzo e Daniela Primerano, Associazione Insieme per il Bene Comune (presieduta dall’avvocato Ferdinando Pietropaolo), Organizzazione Aggregata  Wwf Vibo Valentia Vallata dello Stilaro (presidente Guglielmo Galasso),  Archeoclub d’Italia, sede di Vibo Valentia e Associazione Pro Fondazione Antonino Murmura (presidente Anna Murmura), avevano chiesto e ottenuto un confronto in prefettura. L’obiettivo del colloquio era quello di addivenire a soluzioni anche in vista della stagione estiva ormai alle porte.

LEGGI ANCHE: Voragini e degrado lungo le strade del Vibonese, i cittadini: «S’intervenga»

Strade vibonesi invase dai rifiuti, gli utenti: «Basta degrado» – Video

Finanziamento per le strade provinciali: via libera dal Ministero per l’utilizzo dei fondi

Intesa tra Anas e Comune di Vibo: ripuliti dalla spazzatura tratti delle Statali 18 e 182

Articoli correlati

top