giovedì,Settembre 29 2022

Elezioni comunali, nel Vibonese affluenza al 54,74%: attesa per lo spoglio

Il dato più basso ad Arena, dove si è recato alle urne il 31% dei votanti. Il più alto a Fabrizia, che con una sola lista ha superato abbondantemente il quorum. Per i referendum sulla giustizia in provincia ha votato il 19% degli aventi diritto. Dalle 14:30 in diretta su LaC lo speciale elezioni

Elezioni comunali, nel Vibonese affluenza al 54,74%: attesa per lo spoglio

Inizierà alle ore 14 lo spoglio per le elezioni comunali tenutesi nella giornata di ieri, domenica 12 giugno, contestualmente ai referendum sulla giustizia. Questi ultimi non hanno raggiunto il quorum: solo il 20,85% degli italiani si sono recati alla urne (in Calabria l’affluenza è stata del 20,04%, nel Vibonese 19,76%). Una vera e propria debacle, dunque, per la consultazione popolare voluta da Lega e Partito radicale.
Per quanto riguarda invece le amministrative, in provincia di Vibo Valentia sono stati 12 i Comuni al voto e l’affluenza si è attestata complessivamente sul 54,74%, con punte di oltre il 70% a Fabrizia, mentre il dato più basso si è registrato ad Arena col 31%. A livello regionale l’affluenza per le elezioni comunali è stata del 59%, a livello nazionale del 54,72% – numeri in calo rispetto alla precedente tornata elettorale, quando si era recato alle urne per scegliere il proprio sindaco oltre il 60% degli italiani. [Continua in basso]

L’affluenza nei comuni vibonesi al voto

Bisognerà dunque aspettare il pomeriggio per capire chi saranno i nuovi – o i riconfermati – sindaci del Vibonese. A Fabrizia, dove era stata presentata la sola lista del primo cittadino uscente Francesco Fazio, è stato abbondantemente raggiunto il quorum e quindi, salvo sorprese dell’ultim’ora, la partita è già chiusa. Grande attesa per tutti gli altri comuni. Ecco intanto l’affluenza definitiva paese per paese:

  • Arena 31,79%
  • Capistrano 44,65%
  • Fabrizia 72,62%
  • Filogaso 46,43%
  • Francavilla Angitola 53,42%
  • Ionadi 68,25%
  • Pizzo 57,34%
  • San Costantino Calabro 52,96%
  • San Nicola da Crissa 40,06%
  • Spadola 64,87%
  • Stefanaconi 57,71%
  • Vazzano 50,20%

Le sfide nel Vibonese

  • Arena
    Due i candidati a sindaco al Comune di Arena e due le liste presentate. In campo il primo cittadino uscente Antonino Schinella (che tenta la sua terza riconferma), in corsa per la conquista del suo terzo mandato consecutivo, sostenuto dalla lista “Insieme verso il futuro”. L’altro aspirante alla fascia tricolore è Domenico Bellé, appoggiato dalla lista “Per il bene comune”, ritenuta una lista “civetta”.
  • Capistrano
    A Capistrano l’appuntamento elettorale conta sulla carta due candidati. Il sindaco uscente Marco Martino, ex Udc e dallo scorso anno transitato in Forza Italia, e Rocco Tino, militare dell’Esercito. Le urne diranno se la lista contrapposta al primo cittadino uscente è o meno una lista “civetta” (Rocco Tino non ha tenuto nessun comizio di chiusura elettorale).
  • Fabrizia
    Un solo candidato a sindaco per il Comune di Fabrizia: il primo cittadino uscente del centro montano delle Serre, Francesco Fazio.
  • Filogaso
    A Filogaso due le liste presentate per il rinnovo del consiglio comunale di Filogaso. “Si ama Filogaso” sostiene il primo cittadino uscente Massimo Trimmeliti. Alla guida di “Alternativa Filogaso”, il candidato sindaco Antonio Barba.
  • Francavilla Angitola
    In campo a Francavilla il primo cittadino uscente Giuseppe Pizzonia e l’attuale capogruppo della minoranza Carmelo Nobile. Il sindaco uscente schiera la lista “Lavoriamo per Francavilla” mentre Nobile si presenta con la lista “Democrazia e progresso”.
  • Ionadi
    A Ionadi il confronto alle urne vede ricandidato l’attuale sindaco Antonio Arena contrapposto a Fabio Signoretta. I due si contendono lo scranno più alto del Comune, alle porte di Vibo Valentia, alla guida delle rispettive liste civiche: “Ionadi nel cuore” e “Per Jonadi”.
  • Pizzo
    Quattro candidati a sindaco: Sergio Pititto, storico sindacalista della Cisl, sostenuto da “Adesso Pizzo” (lista civica apertamente sostenuta da Forza Italia e dal senatore Giuseppe Mangialavori); Emilio De Pasquale, medico, sostenuto da “Domani è Oggi” (lista civica sostenuta dal consigliere regionale Antonio Lo Schiavo e dal Pd); Francesco Muzzopappa, avvocato e attuale presidente del Consiglio comunale di Filandari, sostenuto da “Città libera”. Chiude la corsa Peppino De Caria, appoggiato dalla lista “Adesione Democratica”.
  • San Costantino Calabro
    A contendersi l’investitura di sindaco l’attuale primo cittadino Nicola Derito contrapposto ad Antonello Corigliano, già vicesindaco uscente. L’ingegnere Derito cerca l’ennesima riconferma a primo cittadino.
  • San Nicola da Crissa
    A San Nicola da Crissa le proposte (ma solo sulla carta) sono due: il sindaco uscente Giuseppe Condello con la lista “Ramoscello d’ulivo con colomba”, e lo sfidante Giovanni David con “Obiettivo comune” , quest’ultimo alla guida di una lista “civetta” esattamente come cinque anni fa.
  • Spadola
    Al Comune di Spadola corsa a due per la carica di sindaco. A scendere in campo il primo cittadino uscente Cosimo Damiano Piromalli e l’ex vicesindaco Maurizio Marchese. Il primo rappresenta la lista “Insieme Per Spadola”, il secondo “Uniti per Spadola”.
  • Stefanaconi
    L’ex vicesindaco di Stefanaconi, Carmelo Disì, sfida il primo cittadino uscente Salvatore Solano, che è anche presidente della Provincia di Vibo Valentia. Due le liste in campo presentate: “Idee e Legalità” e “Siamo Stefanaconi”. In caso di mancata rielezione di Solano subirebbe contraccolpi pure la Provincia di Vibo con la decadenza dello stesso anche da presidente dell’amministrazione provinciale che verrebbe retta sino ad ottobre dal vicepresidente. Carmelo Disì è sostenuto da Forza Italia (Mangialavori), dal gruppo dell’ex consigliere regionale Vito Pitaro e da Coraggio Italia (De Nisi-Bevilacqua).
  • Vazzano
    A Vazzano per il rinnovo del Consiglio comunale in campo la lista “Liberamente Vazzano” che candida a sindaco l’avvocato Giuseppe De Masi. A sfidarlo il primo cittadino uscente Vincenzo Massa.

Speciale elezioni su LaC

Inizieranno dunque a partire dalle 14 le operazioni di scrutinio relative alle elezioni comunali. Con uno speciale in onda su LaC si potrà seguire in diretta lo spoglio, a partire dalle 14.30. Conducono Pietro Comito e Francesca Lagoteta. Ospiti, collegamenti con i nostri inviati dai principali comuni, commenti e interviste.

Articoli correlati

top