mercoledì,Aprile 24 2024

Comune, j’accuse di Soriano (Pd): «Anno nero per lo sport a Vibo. Chiuse quasi tutte le strutture»

Ancora un duro affondo del capogruppo consiliare del Partito democratico contro l’amministrazione Limardo: «I selfie in città non mancano anche per annunciare cose che poi puntualmente non partono»

Comune, j’accuse di Soriano (Pd): «Anno nero per lo sport a Vibo. Chiuse quasi tutte le strutture»
La piscina comunale e, nel riquadro, Stefano Soriano (Pd)
L’ingresso della piscina comunale

Doveva fare un commento sulla piscina comunale di Vibo Valentia chiusa da tempo, ma alla fine la sua risposta al cronista si è tradotta in un autentico sfogo liberatorio. Contattato telefonicamente, Stefano Soriano, capogruppo consiliare del Partito democratico al Comune capoluogo, non ha infatti esitato un solo istante ad allargare l’orizzonte delle sue parole: «Il 2022 è stato un anno nero per lo sport a Vibo Valentia – ha subito accusato l’esponente democrat -. Nell’anno in cui si intravedeva l’uscita dalla pandemia, che ha cambiato per sempre le nostre vite, lo sport poteva essere un modo per riprendere in mano le proprie vite e, soprattutto, riportare in molti ragazzi lo spirito dello stare insieme. Vibo Valentia,  in controtendenza, resta invece ferma al palo perché l’amministrazione Limardo lascia chiuse quasi tutte le strutture sportive. A Vibo, diciamocelo pure, è difficile fare sport», ha aggiunto, visibilmente stizzito, il capogruppo dem.  [Continua in basso]

Fondi insufficienti per la piscina e campi di calcio abbandonati

«La piscina comunale di Vibo Valentia – ricorda l’interessato – resta chiusa ed un’intera generazione di ragazzi, che è cresciuta e si è formata con il nuoto, si è quasi persa. Ad oggi è stato depositato il progetto esecutivo e da una prima analisi sembrano non essere sufficienti i fondi individuati dall’amministrazione comunale per completare i lavori e, quindi, anche il 2023 rischia di non vedere la riapertura di una struttura che era importante per molti, soprattutto per ragazzi con disabilità che trovavano nelle vasche della piscina giovamento alle loro difficoltà. Per non parlare poi  – spiega sempre Soriano – dei vari campi di calcio e calcio a 5 abbandonati in città. Continuando con il Palazzetto dello sport di Viale della Pace – che in passato ha ospitato il calcio a 5 fino alla serie A2, il basket, il pattinaggio e tanti altri sport minori – che oggi si ritrova chiuso ed abbandonato ai vandali che costantemente lo danneggiano. I campi di calcio a 5 in via Sant’ Aloe e Sacra Famiglia sono chiusi da anni nonostante siano stati affidati».

«Colpa grave tenere gli impianti sportivi in queste condizioni»

Il sindaco in sella alla bike sharing

Eppure, sottolinea con evidente sarcasmo il capogruppo consiliare del Pd,  «i selfie in città non mancano anche per annunciare cose che poi puntualmente non partono, pensiamo al servizio di bike sharing. Lo sport è fondamentale per una città che vuole essere tale e non deve stupire il posto che occupa Vibo Valentia nelle varie classifiche sulla qualità della vita perché se a mancare sono i servizi essenziali, mi devono spiegare poi come possa migliorare la vita di tanti ragazzi e, soprattutto, come si possano tenere lontani dalla criminalità e dai soldi facili e sporchi che la stessa offre. L’amministrazione Limardo, che tanto si è incensata del fatto che  Vibo Valentia sia stata Capitale Italiana del Libro 2021, dovrebbe comprendere che lo sport è cultura e tenere  – questo l’atto d’accusa finale di Soriano – gli impianti sportivi in simili condizioni è una colpa grave».

LEGGI ANCHE: Comune di Vibo, duro attacco del M5S: «Sterminato elenco di progetti e appalti non andati a buon fine»

Vibo, ripristino Piscina e Cittadella dello Sport: c’è l’avviso per la progettazione

Piscina di Vibo, Soriano (Pd) insiste: «Si pubblichino i bandi per lavori e gestione». Petizione sul web

Articoli correlati

top