lunedì,Giugno 17 2024

Comunali a Vibo, Santoro si allea con Romeo: «Il sindaco sia un politico esperto di dinamiche amministrative»

Nota a firma congiunta del capogruppo dei Cinque Stelle e del presidente del Partito democratico, entrambi già indicati dai rispettivi partiti quali candidati a primo cittadino. L’uscita rischia di spiazzare il deputato Tucci, il consigliere regionale Lo Schiavo e Domenico Consoli che per venerdì hanno già convocato una conferenza stampa

Comunali a Vibo, Santoro si allea con Romeo: «Il sindaco sia un politico esperto di dinamiche amministrative»
Nei riquadri Domenico Santoro ed Enzo Romeo

Alla luce delle tante interlocuzioni avviatesi da mesi nella più vasta area democratica e progressista della città di Vibo Valentia, i due indicati come candidati a sindaco dalle rispettive forze politiche, Domenico Santoro per il M5S e Enzo Romeo per il Pd, viste le tante posizioni che da settimane animano il dibattito dei soggetti politici del mondo democratico e progressista della città, con grande senso di responsabilità e per il bene inderogabile di un progetto unitario in grado di unire tutte le forze politiche e civiche alternative al centrodestra, palesano la necessità che il profilo del candidato sindaco sia prettamente politico, poiché la difficile situazione del Comune di Vibo Valentia richiede una figura esperta di dinamiche amministrative”. E’ quanto dichiarano in una nota congiunta il capogruppo del Movimento Cinque Stelle in Consiglio comunale, Domenico Santoro, e il candidato a sindaco del Partito democratico Enzo Romeo. Questa nostra presa di posizione viene assunta affinché un nuovo momento programmatico, da condividere con tutte le altre forze politiche e movimenti, possa determinare un clima relazionale scevro da ogni pregiudizio verso chicchessia. Ciò anche per elaborare linee programmatiche condivise, sulla base della quali  riaprire a breve la valutazione delle personalità che meglio possano rappresentare la sintesi unitaria in grado di offrire alla città uno schieramento vincente sul centrodestra e che possa amministrare in maniera coesa e nell’esclusivo interesse dell’intera collettività vibonese. Da oggi – concludono Santoro e Romeo – le nostre due esperienze sono al servizio della coalizione”. Restano ora da capire – alla luce di tale dichiarazione congiunta – due aspetti politici: 1) il nome di Santoro quale candidato a sindaco per il Movimento Cinque Stelle è stato sinora fatto pubblicamente alla stampa in almeno due occasioni dal deputato vibonese del M5S Riccardo Tucci. E’ d’accordo, dunque, Tucci a tale alleanza con il Pd e con Enzo Romeo? E Santoro esprime nella nota congiunta anche il pensiero del deputato Tucci?; 2) per venerdì pomeriggio lo stesso Tucci, il consigliere regionale Antonio Lo Schiavo (Liberamente Progressisti) e Domenico Consoli (Umanesimo Sociale) hanno già convocato da due giorni una conferenza stampa al Comune di Vibo per spiegare la loro idea di “coinvolgere altre forze alternative al centrodestra”. Si riferivano anche al Pd (che alla conferenza stampa non sarà presente con nessun suo rappresentante) o l’uscita di Santoro a firma congiunta con Romeo segna una spaccatura definitiva tra il capogruppo del M5S e il deputato Tucci? Non resta che attendere i necessari chiarimenti da parte degli stessi “attori” politici.

LEGGI ANCHE: Comunali a Vibo: il fronte progressista prova ad allargare il tavolo ma senza…il Pd

Comunali a Vibo, Consoli: «Questo Pd è poco democratico, sto dialogando con l’area di centro»

Il Corsivo | Comunali a Vibo: il Pd avvia la campagna elettorale in barba al “tavolo” progressista

Lo Schiavo al congresso di Azione: «Anche a Vibo punti di incontro unendo gli sforzi»

Comunali a Vibo, Colelli: «Consoli dialoga con il centro? Pensa un po’ che novità…»

Comunali a Vibo, Luciano: «Disponibili al dialogo con tutti coloro che si sentono alternativi alla Limardo»

Articoli correlati

top