giovedì,Luglio 25 2024

Ballottaggio, anche Romeo esclude apparentamenti: «I vibonesi sceglieranno noi perché siamo il cambiamento» – VIDEO

Il candidato del centrosinistra in corsa contro Cosentino (centrodestra) nel secondo turno delle comunali a Vibo punta direttamente sugli elettori: «Nostro progetto condivisibile anche da chi ha una diversa matrice politica»

Ballottaggio, anche Romeo esclude apparentamenti: «I vibonesi sceglieranno noi perché siamo il cambiamento» – VIDEO
Enzo Romeo

Non sembra particolarmente sorpreso del risultato Enzo Romeo, candidato del centrosinistra a sindaco di Vibo: «Da un certo punto di vista me l’aspettavo, perché vedevo attorno a me un grande interesse, un grande consenso. Mi aspettavo anche che i vibonesi capissero che dietro la mia persona c’è un progetto». Eppure, ieri sera, quando è stato chiaro che si sarebbe arrivati al ballottaggio con il candidato del centrodestra, Roberto Cosentino, nel quartier generale di Romeo la soddisfazione era evidente, segno che poi, in fin dei conti, il secondo turno era tutt’altro che scontato.

Leggi anche ⬇️

«Ora andremo al ballottaggio – continua Romeo – e il mio appello ai cittadini è di andare alle urne per cambiare Vibo, per cambiare questa città e farla diventare una città operativa, economicamente valida, che sia finalmente protagonista».

Anche lui, però non vuol sentir parlare (esplicitamente) di apparentamenti con il candidato del polo di centro, Francesco Muzzopappa, che ha già fatto capire che intende far pesare i suoi voti nel rush finale. «Chiedo solo il sostegno delle persone che condividono questo progetto e questa mia voglia di cambiamento – sottolinea Romeo -. Credo che anche chi ha un’estrazione politica diversa possa condividerlo. Una possibilità per i singoli elettori e gruppi di associazioni per contribuire al cambiamento nel solco della competenza amministrativa e della legalità».

Leggi anche ⬇️

Sulla domanda delle cento pistole, quella su un eventuale accordo con Muzzopappa in occasione del ballottaggio, la risposta è pressoché identica a quella di Cosentino: «Ritengo che l’accordo sia importante farlo con i cittadini e con chi, dicevo prima, vuole condividere questo progetto a livello personale. Alla fine sono convinto che i vibonesi sceglieranno Enzo Romeo perché è veramente l’alternativa alla destra che in questi 15 anni ha portato la città in una situazione che tutti conosciamo e che vediamo ogni giorno».

Articoli correlati

top