Comune Joppolo: bilancio non approvato, seduta rinviata e minoranza “sull’Aventino”

Seduta aggiornata al 2 giugno. La Prefettura il 9 maggio ha notificato una diffida ad approvare il consuntivo del 2016 entro 20 giorni. L’opposizione: “Si sciolga il Consiglio”

Seduta aggiornata al 2 giugno. La Prefettura il 9 maggio ha notificato una diffida ad approvare il consuntivo del 2016 entro 20 giorni. L’opposizione: “Si sciolga il Consiglio”

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Che il Consiglio comunale di Joppolo vada sciolto per mancata approvazione del conto consuntivo entro i termini di legge (20 giorni dalla diffida) lo stabilirà la Prefettura di Vibo Valentia. Così come sarà sempre l’Ufficio territoriale del Governo – al quale si è rivolto i consiglieri comunali di minoranza – a decidere se vi sia o meno il mancato rispetto dei termini di legge per la notifica ai consiglieri comunali dell’avviso di deposito degli atti relativi al conto consuntivo 2016.

Informazione pubblicitaria

Vero è che stasera, il Consiglio comunale convocato nell’ultimo giorno utile per l’approvazione del bilancio – dopo un intervento del sindaco Carmelo Mazza in ordine all’approvazione dei consuntivi precedenti, seguito da un intervento del consigliere di maggioranza Vittorio Vecchio – ha rinviato la seduta al 2 giugno. “In continuazione ed in aggiornamento della seduta odierna”, secondo il consigliere Vecchio. Fuori termine massimo, in maniera “illegittima e senza il rispetto dei termini di notifica degli atti ai consiglieri comunali”, ad avviso dei rappresentanti della minoranza Giuseppe Dato, Stefano Siclari e Salvatore Burzì.

Prima del rinvio della seduta, iniziata poco dopo le ore 19, il consigliere comunale Giuseppe Dato (che in precedenza aveva chiesto per due volte invano la parola) ha letto in aula un intervento inviato – oltre che al presidente del Consiglio comunale, Florinda Albino – pure al Ministro dell’Interno Marco Minniti ed alla Prefettura di Vibo Valentia. Quindi, unitamente ai consiglieri comunali Salvatore Burzì e Stefano Siclari, ha abbandonato l’aula consiliare per protesta.

 Il documento. Nello stesso la minoranza consiliare denuncia il “modo illegittimo di operare della maggioranza, contestando la validità della seduta consiliare e la “mancata messa a disposizione di tutta la documentazione necessaria, riguardante gli argomenti all’ordine del giorno delle precedenti sedute”.

Nel caso di specie l’opposizione “lamenta l’impossibilità a partecipare ai lavori consiliari per l’approvazione del conto consuntivo 2016 poiché la documentazione non è stata messa a disposizione dei consiglieri, nei termini previsti dalla legge e dal Regolamento comunale di contabilità”.

Nel documento si legge poi che dopo la diffida prefettizia del 9 maggio, la stessa è stata poi notificata ai consiglieri di minoranza “solo alle ore 10:40 di domenica 28 maggio”.

“Dall’inizio di questa consiliatura – concludono i consiglieri di minoranza – viene ostacolata l’attività di controllo che ci è stata affidata dal corpo elettorale, da parte di questa maggioranza, incurante del rispetto delle leggi”.

Comune Joppolo: bilancio fuori termine, opposizione chiede scioglimento del Consiglio

Comune di Joppolo: l’opposizione consiliare invoca il dissesto finanziario