lunedì,Marzo 4 2024

Al via anche nel Vibonese la campagna vaccinale anti-influenzale e anti-Covid

Nella comunicazione dell’Asp si fa rilevare: «È possibile la co-somministrazione dei nuovi vaccini aggiornati anti-sarscov-2 con altri sieri a condizione che siano effettuate appropriate valutazioni cliniche»

Al via anche nel Vibonese la campagna vaccinale anti-influenzale e anti-Covid

È stata avviata la campagna vaccinale anti-influenzale stagionale e la vaccinazione autunnale/invernale anti Covid. Lo rende noto l’Azienda sanitaria di Vibo Valentia con una comunicazione diramata anche all’ordine dei medici e odontoiatri. In particolare, i vertici Asp sottolineano: «È importante fare presente che è possibile la co-somministrazione dei nuovi vaccini aggiornati anti-sarscov-2 con altri vaccini, in particolare il vaccino antinfluenzale, a condizione che siano rispettate le indicazioni specifiche d’uso e le valutazioni cliniche appropriate». Al contempo si rimarca che «il Piano nazionale prevenzione vaccinale evidenzia la necessità di migliorare l’accesso alle vaccinazioni per le persone vulnerabili e con elevate condizioni di rischio, tra cui gli operatori sanitari».  A tal fine, oltre alle sedi vaccinali dei Dipartimenti di prevenzione, agli ambulatori dei medici di medicina generale, dei pediatri di libera scelta e alle farmacie private «si prevede di rendere le vaccinazioni effettuabili in più strutture, tra cui gli ospedali pubblici e privati accreditati, le residenze sanitarie assistite, le case di riposo». La popolazione target a cui è destinata l’offerta gratuita di vaccinazione antinfluenzale comprende over 60 e persone a rischio, bimbi dai 6 mesi ai 14 anni, familiari e contatti di soggetti ad altro rischio complicanze.

Dal 5 ottobre è disponibile il vaccino antinfluenzale tetravalente ad alto dosaggio per soggetti di età pari o superiore a 60 affetti da patologia cronica degenerativa che comporta una immuno-compromissione, soggetti estremamente vulnerabili quali soggetti istituzionalizzati, ospiti delle Residenze sanitarie assistenziali, degenti case di cura. Al contempo i sieri quadrivalente adiuvato con Mf59 per over 65. Dal 16 ottobre sarà invece disponibile il vaccino quadrivalente a dose standard per soggetti di età superiore a 6 mesi e inferiore a 60 anni, a rischio di complicanze o a rischio di ricovero in ospedale; il vaccino quadrivalente su coltura cellulare offerto, in particolare, agli operatori sanitari e il vaccino spray nasale raccomandato per i bambini di età compresa tra i 2 e i 9 anni. Per quanto riguarda il Covid, i vaccini sono aggiornati alla variante XBB.1.5. Previsti sieri per adulti, per bimbi nella fascia pediatrica 6 mesi-4 anni e per la fascia 5-11 anni.

LEGGI ANCHE: Sanità in Calabria, Occhiuto: «In arrivo 60 nuove ambulanze»

«La sanità è un diritto, non un favore da mendicare», da Vibo l’appello a tutela dei più fragili

Sanità nel Vibonese: cambia la convenzione e dializzato resta senza servizio di trasporto

Articoli correlati

top