sabato,Maggio 18 2024

Disabilità, l’Asp Vibo mette in campo oltre 864mila euro per l’assistenza di pazienti gravi

Le risorse provengono dal fondo per le non autosufficienze. Al via le domande per accedere ai contributi

Disabilità, l’Asp Vibo mette in campo oltre 864mila euro per l’assistenza di pazienti gravi

L’Azienda sanitaria di Vibo Valentia guidata dal commissario Antonio Battistini ha approvato l’avviso pubblico (anno 2019) riguardante gli interventi socio-assistenziali in favore di persone in condizione di disabilità gravissima. Le risorse messe in campo provengono dal fondo per le non autosufficienze. In tale ambito, erano state assegnate alla Regione Calabria cifre quali:

  • 19.890.040,00 euro per l’anno 2019;
  • 24.697.700,00 euro per l’anno 2020;
  • 23.210.830,00 euro per l’anno 2021;

Nel novembre dello scorso anno, era stato comunicato che all’Asp di Vibo Valentia il trasferimento della somma pari a 864.052,79 euro (per il 2024). L’ente dunque ha quindi provveduto ad approvare l’avviso pubblico per “Interventi socio-assistenziali in favore di persone in condizioni di disabilità gravissima recante i criteri per la concessione del contributo Fna per l’anno 2019”. L’atto viene poi trasmetto ai Comuni capofila degli Ambiti territoriali sociali per la diffusione a tutti i centri della Provincia. L’Asp specifica: «L’erogazione del contributo è destinato alle persone in condizione di disabilità gravissima che necessitano di assistenza continua nelle 24 ore, per servizi assistenziali e per l’attività di caregiver dei familiari». Le risorse vengono assegnate «nei limiti dell’importo finanziato e previa formazione di apposita graduatoria – per interventi di assistenza in forma indiretta (assegno di cura)» in favore di disabili gravi, «al fine di fornire supporto alle persone non autosufficienti e al nucleo familiare di appartenenza».

L’assegno di cura

L’assegno di cura è corrisposto nella misura di 1.000,00 euro mensili per 12 mensilità a favore di pazienti che sono in condizione di dipendenza vitale, che necessitano a domicilio di assistenza continuativa e monitoraggio di carattere sociosanitario nelle 24 ore, che abbiano bisogno di un livello di cura ad alta complessità e con intensità elevata, ovvero  coloro che hanno una documentata rapida velocità di progressione di malattia, portatori di tracheo-peg o in ventilazione assistita e quelli in stato vegetativo puro.

Invece, 600 euro per un anno saranno elargiti a disabili gravissimi. L’Azienda specifica: «L’intervento sarà monitorato all’Asp e dai Comuni di residenza per verificare la reale efficacia e l’effettivo a favore beneficio della persona disabile e del nucleo familiare. A tal fine, si chiederà una rendicontazione dettagliata attestante l’acquisto di servizi diretti o indiretti».

L’erogazione del contributo

L’ente evidenzia che «il contributo economico è corrisposto per 12 mensilità con decorrenza dal primo gennaio 2024. Al fine dell’erogazione del contributo l’interessato – collocato in posizione utile della graduatoria – dove comunicare con apposita autocertificazione, all’Ufficio competente dell’Asp di Vibo Valentia, l’esistenza in vita del soggetto beneficiario, eventuali ricoveri e ogni altra variazione dello stato del paziente, secondo le modalità e i criteri che indicati dalla Azienda erogante. In caso di economie finanziarie si procederà allo scorrimento la graduatoria ammettendo gli idonei non finanziati fino alla concorrenza delle somme assegnate. In ogni caso – si tiene a precisare – è fatta salva la possibilità per la Commissione con funzione di Uvmd, Unità di valutazione multidisciplinare di procedere alle verifiche sull’utilizzo del beneficio concesso».

LEGGI ANCHE: I tempi biblici della sanità vibonese, ecco quanto bisogna attendere per un’ecografia – Video

Sport e disabilità, dall’Asp di Vibo contributi per l’acquisto di ausili e protesi

Sanità, l’Asp individua i territori vibonesi carenti di medici di famiglia

Articoli correlati

top