venerdì,Gennaio 28 2022

Violenza e discriminazione di genere, focus a San Costantino di Briatico

Nel corso dell’appuntamento si è parlato del Centro antiviolenza che si occupa di prevenire e accogliere le varie forme di disagio delle donne e dei minori

Violenza e discriminazione di genere, focus a San Costantino di Briatico
Violenza di genere, immagine di repertorio da pixabay

Nella residenza “Villa Marzano” sita nella cornice storica della cittadina di San Costantino di Briatico si è tenuto nei giorni scorsi, per la prima volta, un incontro tutto al femminile al fine di sensibilizzare il territorio sulle tematiche della violenza e discriminazione di genere, anche grazie alla disponibilità e all’ospitalità della signora Anna Santariga Marzano e della figlia Raffaella. All’incontro, tenuto nel rispetto delle norme anti-covid, erano presenti venti donne in sala, più altre sei collegate in streaming. Erano altresì presenti il Portavoce del Forum del Terzo Settore Giuseppe Conocchiella, per l’amministrazione comunale di Briatico la dottoressa Maria Teresa Centro, la professoressa Teresa Scarmato che ha coordinato l’organizzazione e per l’associazione “Attivamente Coinvolte” – centro antiviolenza la presidente Stefania Figliuzzi anche viceportavoce del Forum del Terzo Settore della provincia di Vibo Valentia.

Giuseppe Conocchiella ha esposto brevemente l’attività del Forum del Terzo Settore e l’importanza che riveste tale organizzazione; ha poi introdotto l’associazione Attivamente Coinvolte centro antiviolenza. La presidente dell’associazione ha presentato il Centro “Attivamente Coinvolte Odv”, organizzazione sorta nel 2008 dalla specifica volontà e motivazione di sole donne professioniste (medici, avvocate, psicologhe, assistenti sociali, mediatrici culturali, psicoterapeute, giornaliste, ecc…) che oggi conta tra le sue volontarie circa 30 operatrici specializzate.

Il Centro antiviolenza si occupa di prevenire e accogliere le varie forme di disagio delle donne e dei minori con particolare attenzione alle situazioni di violenza e abuso, attraverso progetti di prevenzione e intervento, formazione e altre esperienze di socialità, anche in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per gli Affari Sociali, Enti locali (Regione Calabria, Provincia di Catanzaro, Provincia di Vibo Valentia, Comune di Catanzaro, Pizzo, Soverato, Taverna, Briatico, Parghelia, Gimigliano, Pentone, Fossato Serralta, Rosarno, e molti altri Comuni delle provincie di Catanzaro e Vibo Valentia), Istituti scolastici, associazioni, Commissioni Pari Opportunità.

Aderisce all’organizzazione nazionale “D.i.Re.” Donne in Rete contro la violenza” nonché alla Rete dei Centri antiviolenza della Calabria Cadic ( 14 CAV/CR in Calabria). L’incontro si è svolto con l’obiettivo di far emergere la situazione del ruolo delle donne sul territorio calabrese e nazionale e iniziare un percorso di sensibilizzazione anche con la cittadinanza briaticese. Dopo alcune interessanti e coinvolgenti testimonianze di operatrici già formate, presenti all’incontro, le altre donne presenti hanno dimostrato grande interesse sui temi trattati chiedendo ulteriori incontri ed approfondimenti con l’associazione Attivamente Coinvolte. Tali incontri avranno luogo nei prossimi mesi.

Articoli correlati

top