venerdì,Marzo 1 2024

Autismo: concessi i fondi per gli Ambiti di Vibo, Serra e Spilinga per dare sostegno. Ecco quanto

La Regione adotta il Progetto Includi Calabria finalizzato anche al sostegno di famiglie in cui sono presenti figli affetti dallo spettro autistico. Appello di Vito Crea (Adda) affinché i Distretti sanitari facciano celermente i bandi

Autismo: concessi i fondi per gli Ambiti di Vibo, Serra e Spilinga per dare sostegno. Ecco quanto

Ci sono anche gli Ambiti Territoriale di Vibo Valentia, Serra San Bruno e Spilinga tra i beneficiari dei fondi regionali per il sostegno alle persone affette dallo spettro autistico. In particolare all’Ambito di Vibo Valentia sono stati stanziati 56.420,11 euro, a quello di Serra San Bruno complessivi 25.000,00 euro e all’Ambito di Spilinga 44.818,18 euro. Il presidente dell’associazione difesa diversamente abili Vito Crea fa sapere che «la Regione Calabria ha adottato il Progetto Includi Calabria finalizzato anche al sostegno di famiglie in cui sono presenti figli affetti da autismo. Sono destinatari del presente Avviso le persone con diagnosi di disturbo dello spettro autistico. Possono presentare domanda di accesso al contributo, i soggetti destinatari in possesso di tutti i requisiti di seguito indicati: essere residente in uno dei comuni componenti l’Ambito territoriale di residenza; avere un Isee (del nucleo familiare) inferiore o pari a 30.000,00 euro; avere una certificazione di diagnosi di disturbo dello spettro autistico rilasciata da una struttura pubblica».

I richiedenti – aggiunge il presidente – sono ammessi al rimborso delle spese sostenute per la fruizione di servizi erogati da operatori pubblici o privati, o da strutture pubbliche o private che applicano metodi mirati a intervenire sulle problematiche della persona con Dsa per migliorarne la capacità di adattamento alla vita quotidiana, in coerenza con le raccomandazioni previste dalle Linee Guida 21 per il trattamento dei disturbi dello spettro autistico nei bambini e negli adolescenti dell’Istituto superiore di sanità in materia di interventi non farmacologici».  [Continua in basso]

Appello agli Ambiti Territoriali affinché pubblichino celermente i bandi

Non sono in ogni caso ritenute ammissibili le spese relative ad attività connesse alla frequenza scolastica, compreso pre e post scuola o attività di trasporto; quelle sostenute per interventi e attività a carattere sanitario; trattandosi di misure a sostegno della domiciliarità, per persone ricoverate in struttura residenziale in regime di lungodegenza; già coperte da altre risorse pubbliche (come, ad esempio, esenzioni, contributi, rimborsi, voucher o buoni servizi; ecc.); sostenuti in periodi non ricompresi nell’arco temporale di ammissibilità è quello riferibile alle finestre di partecipazione all’avviso; non ricompresi nel Progetto Individuale. «Il sostegno economico – spiega ancora Crea – assume la forma di contributo alla spesa già sostenuta dai destinatari/richiedenti nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2022 e il 30 dicembre 2022, entro comunque i limiti del contributo massimo concedibile pari a euro 5.000,00 annui.  Come associazione ci auguriamo che, celermente, gli Ambiti preposti provvedano alla emanazione del Bando, considerato che sono già stati accreditati ed è una goccia nel mare del bisogno delle famiglie».

LEGGI ANCHE: Vibo e disabilità, Progetto di Vita Individuale tra aspetti amministrativi e operativi

Persone non autosufficienti, short list per esperti Case Manager: progetto per 15 Comuni vibonesi

Distretto sanitario di Spilinga: adesso sono più vicini i Progetti di Vita per diversabili

Assistenza familiare, il Distretto sanitario di Serra riapre i termini per i fondi: 19 i Comuni interessati

Articoli correlati

top