venerdì,Maggio 24 2024

Successo per la 25esima edizione del Presepe vivente nel suggestivo borgo di Comerconi

In tantissimi, provenienti da tutta la Calabria, hanno affollato le viuzze del centro storico. Inaugurazione con i Bambinelli delle passate edizioni, dal 1997 a oggi. Si ripete il 6 gennaio

Successo per la 25esima edizione del Presepe vivente nel suggestivo borgo di Comerconi
Alcune scene della 25esima edizione del Presepe vivente di Comerconi

Grandi e piccini, una bella sfilata con gli abiti di scena per poi fare ingresso nella parte vecchia del paese che per l’occasione si è trasformata in un’antica Betlemme. È iniziata così, ieri pomeriggio, la 25esima edizione del Presepe vivente di Comerconi, con protagonisti i tanti figuranti che hanno contribuito a dargli vita. Per un’edizione così speciale, al taglio del nastro erano presenti i ragazzi e bambini che negli anni scorsi hanno interpretato il ruolo del Bambinello. Dopo la presentazione e i ringraziamenti del parroco, don Saverio Callisti, il via alla manifestazione lungo un suggestivo percorso tra stradine lastricate di pietra, i lavatoi, vecchie casette e orti con panorami mozzafiato sullo Stretto di Messina. Anche quest’anno migliaia sono stati i visitatori, provenenti da tutto il circondario e non solo, con comitive giunte persino dalla Locride e dal Catanzarese – che hanno fatto tappa alla ormai famosa Via del Vischio di Nicotera e quindi al Presepe di Comerconi. Per alcuni una prima volta, per altri un felice ritorno: tutti sembrano aver apprezzato quanto messo in piedi da una comunità di poco più di quattrocento anime, che ogni anno si rimbocca le maniche ed è pronta ad accogliere chi viene da fuori e a deliziarlo con mestieri e sapori che riportano indietro nel tempo. Come di consueto, infatti, il Presepe vivente di Comerconi è anche occasione di far rivivere antichi strumenti di lavoro e fare un viaggio tra i sapori della tradizione contadina, con le cose preparate come si faceva una volta. Per la venticinquesima edizione, scene più ricche e qualche novità lungo il percorso, tappa clou quella della Grotta con la Natività: come di consueto il Bambinello è rappresentato dall’ultimo nato del paese, quest’anno il piccolo Nicolò con la sua mamma e il suo papà ad impersonare la Madonna e San Giuseppe. La comunità di Comerconi riproporrà il Presepe vivente anche nel pomeriggio dell’Epifania. Come ogni anno, infatti, la manifestazione nella frazione di Nicotera torna anche il 6 gennaio, a partire dalle ore 17:30.  

LEGGI ANCHE: Il presepe vivente di Comerconi compie 25 anni e si prepara ad un’edizione speciale

Gli antichi mestieri rivivono nel rione Baglio di Nicotera – Video

Articoli correlati

top