sabato,Luglio 13 2024

Drapia, aree fitness nelle frazioni a sostegno dell’attività fisica per tutti

Intervento in due tranche per arricchire di nuovi stimoli all'aperto un territorio in cui la comunità si dimostra sempre più dinamica

Drapia, aree fitness nelle frazioni a sostegno dell’attività fisica per tutti

Il territorio comunale di Drapia si fa più moderno grazie all’imminente installazione di attrezzature sportive in aree ben specifiche. «Nonostante lo stop forzato di quasi tutte e attività – ha fatto sapere il sindaco Alessandro Porcelli – , finalmente riprendiamo quanto lasciato in sospeso anche per quanto riguarda la parte più dinamica della nostra comunità, andando incontro a quelle che sono le esigenze di chi ama fare sport o attività fisica moderata e promuovere l’attività fisica su ampia scala». In tutte e quattro le frazioni verranno installate attrezzature per tonificare la parte superiore del corpo, le gambe o per eseguire circuiti cardio. «Prima di decidere cosa acquistare e dove sistemare il tutto – ha dichiarato il vicepresidente del Consiglio comunale Matteo Aiello, incaricato di questa realizzazione -, abbiamo inteso consultare alcuni professionisti del settore sportivo presenti nel nostro territorio. Grazie alle loro consulenze gratuite abbiamo dunque deciso di dislocare adeguatamente le attrezzature in base alle sane pratiche abitudinarie della comunità». Le prime due frazioni prossime all’intervento sono Brattirò e Gasponi. [Continua in basso]

Matteo Aiello

«In queste due realtà, la cittadinanza è abituata ad effettuare lunghe camminate, quindi a sfruttare solo gli arti inferiori del corpo. Motivo per il quale si è deciso di promuovere l’utilizzo di attrezzi che stimolino braccia e del dorso». Su Gasponi, in località “Corello“, a breve compariranno quindi «attrezzature utilizzabili per qualsiasi fascia d’età come bilancieri, rematori ed altri similari», i quali renderanno più ricca un’area attualmente spoglia e arredata con qualche panchina. «Medesimo ragionamento – ha specificato Aiello – è stato fatto anche per Brattirò dove, per l’occasione, si punta al recupero dell’Isolotto antistante la chiesa di Santu Cocimeu». Infine, la seconda ed ultima tranche di attrezzature ginniche, con cyclette, altalene particolari e sedie romane, attrezzatura per squot, stopper ed ellittica verrà installata a Caria nella villa comunale e a Drapia, «andando in quest’ultimo caso a completare la riqualificazione dell’area giochi». Il ragionamento fatto per queste due località, infine, «è differente poiché per poter utilizzare le attrezzature ci si dovrà recare appositamente».

Dopo «tre anni difficili e di blocco di quasi tutte le attività – ha concluso il sindaco Porcelli – finalmente siamo in grado di dedicarci all’arricchimento di alcune aree molto frequentate dalla popolazione ma rimaste incomplete. Questo intervento si unisce al recente ripristino di tutte le aree giochi comunali, con la sostituzione di strutture pericolose ed obsolete e con l’acquisto di nuovi giochi. Gli ultimi, infine, verranno montati a giorni proprio su Drapia».

LEGGI ANCHE: Drapia, prosegue il recupero del castello “Pasquale Galluppi”

Operazione Olimpo: nel mirino dei La Rosa di Tropea i lavori al campo sportivo e a Sant’Angelo di Drapia

Articoli correlati

top