sabato,Marzo 2 2024

Vibonese: ecco i nuovi soci e il direttore sportivo per la prossima stagione

Francesco Ramondino allestirà l’organico e ci sono anche ingressi in società per supportare il presidente Caffo. Il dg Gagliardi: «Tante iniziative per ripartire di slancio»

Vibonese: ecco i nuovi soci e il direttore sportivo per la prossima stagione

Il primo passo ufficiale verso la stagione 2023/24 è avvenuto nella sala stampa dello stadio Luigi Razza. La Vibonese riparte di slancio e ufficializza i nuovi soci che affiancheranno Pippo Caffo alla guida del club rossoblù. Il patron non sarà più amministratore unico della Vibonese, ma con lui nel nuovo Cda che si andrà a formare ci saranno la super tifosa Elena Fuscaldo, supportata dalla famiglia a cominciare dal padre Giuseppe, noto commercialista vibonese, e l’altrettanto noto imprenditore Domenico Arena. Due nuove figure, insomma, entrano a far parte del sodalizio per portare nuova linfa e mostrare vicinanza concreta al presidente. Il lavoro del direttore generale Antonello Gagliardi ha prodotto questi primi risultati, ma non si esaurisce qui, perché allo stesso tempo è arrivata l’adesione, come amici sostenitori, ma senza entrare a far parte del Consiglio Direttivo, da parte di Domenico Maduli, presidente della Diemmecom gruppo Pubbliemme, e Danilo Beccaria, ex direttore generale rossoblù.

Nel corso della conferenza stampa ecco la presentazione del nuovo direttore sportivo, che risponde al nome di Francesco Ramondino. Vibonese doc, già nell’area scouting del club rossoblù, riparte adesso da un ruolo di responsabilità ben maggiore. A lui il compito di individuare il nuovo allenatore «la cui scelta – spiega il neo ds – avverrà nella prima settimana di luglio. Ho in mente alcuni prospetti che fanno al caso nostro, ma devo valutare diverse cose». Sempre a Ramondino toccherà poi il compito di costruire l’organico, nel quale ci saranno diverse novità, anche se rimarranno i giovani più validi, a meno di richieste dai professionisti.

Adesso si lavorerà su più fronti, in particolare con l’obiettivo di riportare la gente allo stadio e riempire la tribuna del Luigi Razza, per ritrovare l’orgoglio rossoblù. Antonello Gagliardi nel corso della conferenza stampa moderata dalla giornalista Rosita Mercatante, ha anticipato alcune iniziative, dirette a coinvolgere non solo la città, ma tutta la provincia «affinché la Vibonese diventi un punto di riferimento per tutti». Da parte sua, Domenico Arena si è detto «orgoglioso di far parte di questo progetto.Non potevo non rispondere positivamente alla chiamata di amici con i quali condividerò con piacere un’avventura che spero possa dare ottimi risultati».

I propositi sono ambiziosi, anche se si preferisce non pronunciare la parola promozione, ma sono in programma diverse iniziative, in vari settori, che verranno illustrate a breve. Intanto il primo passo è stato comunque compiuto e il presidente Pippo Caffo non è più da solo. «Nelle ultime due stagioni i risultati non sono stati esaltanti – così il presidente – nonostante gli sforzi miei e dei collaboratori. Mi sono sentito comunque solo e ho manifestato più volte il pensiero di mollare tutto. Adesso spero che il territorio e la gente vibonese rispondano adeguatamente e sono grato ai nuovi compagni di viaggio e a tutti coloro che verranno a darci una mano di aiuto».

LEGGI ANCHE: Serie D: la Vibonese pareggia in casa e dice addio ai play off

Calcio: Bulldog Vibo e Boys Marinate insieme per un grande progetto

Calcio, Soriano da urlo: trovato l’accordo con il bomber Fioretti

Articoli correlati

top