sabato,Giugno 22 2024

Mileto, consensi per la terza edizione del “Trofeo San Fortunato martire”

La rassegna ciclistica riservata ai bambini è stata organizzata dal Maranathà e dallo Sporting Club. Presente anche il vincitore de “La Corrida” Peppe Gatto

Mileto, consensi per la terza edizione del “Trofeo San Fortunato martire”

Consensi per il “Trofeo San Fortunato martire”, organizzato a Mileto dal centro “Maranathà”, in collaborazione con lo Sporting Club. L’evento, riservato ai ciclisti in erba, è iniziato con un toccante e significativo minuto di silenzio che ha voluto ricordare il “re” della musica popolare calabrese Otello Profazio, nel 30esimo giorno dalla sua morte. Del resto, il noto cantautore è sempre stato vicino alle iniziative sportive e sociali promosse in Calabria dallo Sporting Club, in virtù della profonda amicizia che lo legava al presidente Mimmo Bulzomì. A Mileto, proprio per questo, era di casa, tant’e che l’ultima sua presenza nella cittadina normanna risale allo scorso 10 giugno, nell’ambito della gimkana ciclistica che ha coinvolto il mondo delle scuole.

La terza edizione del “Trofeo San Fortunato Martire” si è svolta nel cortile della sede del Centro di prima accoglienza e di recupero per tossicodipendenti. A vincere, alla fine, è stata la piccola Vanessa Deluca. Un’affermazione solo sulla carta, visto che a divertirsi e ad essere premiati sono stati tutti coloro che vi hanno partecipato, nell’occasione accompagnati dai loro genitori. Tra questi, i vari Williams Crupi, Domenico Contartese, Domenico Mazzeo, Domenico Saccà e Pasquale Luccisano. Una vera e propria festa dello sport, insomma, incentrata sull’amicizia e sulla semplice passione per la bicicletta. All’evento sono stati presenti, tra gli altri, il responsabile tecnico regionale della Fci Pino Neto e il suo collaboratore Lorenzo Laganà. A rendere ancora più interessante la rassegna, il rullio dei tamburi dei mitici “Giganti” e la bella performance all’organetto di Peppe Gatto, vincitore nel 2011 della famosa trasmissione televisiva “La Corrida”. La sua esibizione, tra l’altro, ha coinvolto in balli e canti tutti gli ospiti del Maranathà.

La rassegna si è conclusa con un salutare “braciolata” offerta dalla realtà di terzo settore e preparata amorevolmente dalla storica cuoca Gioconda Lobriglio. I piccoli corridori sono stati premiati dal sindaco Salvatore Fortunato Giordano, dal presidente del Maranathà e parroco della basilica cattedrale, don Domenico Dicarlo, e dai componenti del direttivo dello Sporting Club, Francesco Gangemi e Rocco Pellegrino. Un riconoscimento è stato assegnato anche allo stesso sacerdote, da sempre vicino al mondo del ciclismo. Lo Sporting Club, il prossimo anno, si prepara a festeggiare due importanti ricorrenze, i 40 anni della sua nascita, avvenuta nel febbraio del 1985, e i 50 anni di adesione alla Fci del suo presidente. In programma, al riguardo, vi sono diverse iniziative i cui dettagli saranno illustrati nei prossimi mesi dallo stesso vulcanico Bulzomì, già presidente regionale della Fci.

LEGGI ANCHE: Mileto, grande successo per l’annuale edizione del “Ricordando De Andrè”

Mileto, applausi per la prima edizione della “Giornata dell’emigrante”

Mileto, in migliaia alla sesta edizione del raduno internazionale dei Giganti

Articoli correlati

top