domenica,Settembre 26 2021

Vibonese, il successo in Campania sfuma a due minuti dalla fine – Video

Il solito Plescia porta avanti i rossoblù, che nella ripresa, dopo un buon avvio, abbassano troppo il baricentro e subiscono la rete del pareggio da parte della Turris

Vibonese, il successo in Campania sfuma a due minuti dalla fine – Video
La grinta di Plescia

Sfuma nel finale il sogno della Vibonese di espugnare il campo della Turris. Dopo aver fatto tutto bene per tre quarti di gara, i rossoblù si abbassano troppo, lasciando completamente il pallino del gioco ai padroni di casa, che alla fine riescono a rimediare all’iniziale vantaggio siglato dal solito Plescia.

Un vero peccato. Una vera beffa, ma è anche da dire che non si può smettere di giocare, lasciando agli avversari la possibilità di giostrare, di tenere le redini del gioco e di mettere in mezzo numerosi palloni.

Una vittoria ampiamente alla portata per una squadra, quella di Galfano, partita bene e scesa in campo con il giusto atteggiamento. Anche nella prima parte della ripresa rossoblù propositivi e vicini al gol del raddoppio che avrebbe chiuso la gara. Così non è stato e per la Turris ecco il gol del pari nel finale.

In Campania, mister Galfano deve rinunciare a Prezzabile, Statella, Mahrous e Pugliese. Si parte con la difesa a 3, con il rientro di Redolfi. In mediana è Vitiello a far compagnia, al centro, a Tumbarello. In attacco si rivede Spina, nel tridente, con Berardi e Plescia. Il centrocampista Laaribi parte dalla panchina.

Dall’altro lato regolarmente in campo gli ex rossoblù Franco Da Dalt e Franco Signorelli.

La partita si gioca in un contesto di sostanziale equilibrio. La Vibonese prova qualche sortita offensiva e quindi affronta l’avversario a viso aperto. Da una parte e dall’altro manca però qualcosa in fase di ultimo passaggio. Per i portieri, pochi rischi nella prima mezzora, ma match interessante e vivace. Al quarto d’ora Berardi va giù in area, l’arbitro lascia correre. Poco dopo primo tiro in porta della gara: è della Vibonese con Tumbarello, che chiama Abagnale alla respinta in corner.

Brivido alla mezzora per i rossoblù quando Vitiello rischia l’autorete con un tuffo per anticipare tutti nell’area piccola: pallone in corner. Turris più aggressiva in questa fase, ma la retroguardia rossoblù è attenta e non lascia passare la sfera dalle parti di Marson. Vibonese comunque per nulla attendista e difatti al 32’ passa: veloce ripartenza, pallone a spiovere di Vitiello per l’inserimento perfetto di Plescia, che anticipa i centrali campani e con un pallonetto supera il portiere.

Immediata la replica locale: Franco calcia dal limite, Marson respinge corto, Pandolfi può colpire da pochi passi, ma Sciacca è più veloce e lo anticipa, deviando in corner. Ancora Pandolfi ci prova due volte: dapprima è murato in angolo dal portiere, poi di testa manda alto da pochi passi.

Quindi si accende Spina, particolarmente vivace, che si procura una punizione dal limite, con ammonizione di Lamè, anche se il calcio da fermo, sempre di Spina, non sortisce gli effetti sperati.

Si va al riposo con la Vibonese in vantaggio e con un Vitiello (che sente l’aria di casa) particolarmente ispirato.

Ad inizio ripresa è ancora Spina a rendersi pericoloso: dribbling e tiro parato in tuffo dal portiere. Vibonese vicina al raddoppio. Poco dopo ci prova Ciotti, tiro debole, bloccato. Gara subito interessante e ricca di spunti.

La Turris non ci sta ed ha una buona occasione con Tascone, ma Marson c’è e sventa. I campani intensificano il forcing e con l’ingresso di Alma, un attaccante, al posto di Signorelli, un centrocampista, aumentano il potenziale offensivo. Fioccano i palloni messi in area. C’è lavoro per la difesa e per Marson. La Vibonese non riesce a ripartire. Ma con il passare dei minuti sembra anche contenere bene i campani, pressandoli alti. Poi, però, Redolfi e compagni finiscono solamente per subire.

Al 38’ occasionissima sprecata da Di Nunzio che sul secondo palo, da pochi passi, spedisce fuori da pochi passi, su angolo. Negli ultimi minuti Turris all’attacco e rossoblù sulla difensiva. Troppo.

Segna Pandolfi, ma l’arbitro aveva già fischiato per un fallo in area dei corallini. È solo l’illusione del gol del pari per i locali. Poco dopo Marson si distende e salva sul colpo di testa di Persano. Tutti questi campanelli d’allarme non scuotono la squadra di Galfano. Ed alla fine arriva il pari, su palla inattiva. Dall’angolo, Romano, il più piccolo di tutti, anticipa gli avversari e di testa sigla il pari. Una vera beffa, ma la Vibonese ha rinunciato ad attaccare. Difesa quasi sempre attenta, ma sulla palla inattiva dei corallini la marcatura a zona lascia a desiderare in questa circostanza.

Nel finale la Turris ancora all’attacco. Ma il risultato non cambia più. L’uno a uno è giusto, però alla Vibonese resta tanto rammarico.

Turris – Vibonese 1-1

TURRIS (3-5-2): Abagnale, Esempio, Di Nunzio, Lame (1’st D’Ignazio), Lorenzini (27’st Romano), Da Dalt, Franco, Signorelli (19’st Alma), Tascone (38’st Fabiano R.), Pandolfi, Longo (27’st Persano). A disp. Lonoce, Barone, Loreto, D’Alessandro, Marchese, Giannone, Esposito. All. F. Fabiano

VIBONESE (3-4-3): Marson, Sciacca, Redolfi, Bachini; Ciotti, Tumbarello, Vitiello, Rasi; Spina (41’st Ambro), Plescia, Berardi (22’st Parigi). A disp. Mengoni, Mancino, La Ragione, Falla, Leone, Montagno, Riga, Di Santo, Laaribi. All. Galfano

ARBITRO: Collu di Cagliari (Conti di Seregno e Biffi di Treviglio; 4° ufficiale Saia di Palermo).

MARCATORI: 32’pt Plescia (V), 43’st Romano (T)

NOTE: giornata soleggiata, ma fredda. Gara a porte chiuse. Ammoniti: Signorelli, Lamè, Persano, Romano (T), Redolfi, Plescia (V). Angoli: 6-3. Rec. 1’pt e 5’st

Articoli correlati

top