giovedì,Giugno 24 2021

Vibonese: le dimissioni di Galfano rappresentano una sconfitta per tutti – Video

Cambia la panchina rossoblù. Il tecnico ha scelto di dimettersi. Al suo posto potrebbe arrivare Giorgio Roselli, ma la squadra ha mostrato di avere limiti caratteriali evidenti

Vibonese: le dimissioni di Galfano rappresentano una sconfitta per tutti – Video

di R. S.

Alla fine il passo indietro l’ha fatto lui. Con un gesto raro nel mondo del calcio, Angelo Galfano ha deciso di dimettersi dalla guida tecnica della squadra. Dopo undici gare senza vittorie e quattro ko consecutivi, con una Vibonese in crisi di risultati, senza carattere e spirito di reazione, l’allenatore ha scelto di farsi da parte.

Paga lui per tutti, anche se ci sono evidenti responsabilità dei calciatori rossoblù, che sicuramente non hanno mostrato di giocare per il proprio allenatore, sapendolo a rischio panchina. In campo sono state offerte, nelle ultime gare, delle prestazioni incolori, con numerosi errori individuali e senza quell’animo battagliero che era lecito attendersi da una squadra in crisi di risultati.

Eppure la Vibonese aveva avuto un ottimo avvio di stagione. Tanti i complimenti ricevuti per quanto fatto sul campo. Poi il covid e gli infortuni hanno pesantemente influito sul cammino dei rossoblù e si è quindi arrivati alla situazione attuale, con quasi tre mesi senza vittorie. La squadra rimane poco sopra la zona play out, con 4 punti di vantaggio, ma dal basso spingono e quasi tutti si sono rinforzati a dovere in sede di calcio mercato. Le dimissioni di Galfano rappresentano, comunque, una sconfitta per tutti. Anche perché le cose si potevano gestire diversamente in corso d’opera. Si potevano fare altre scelte. Si poteva intervenire al momento opportuno, in vari modi e in varie situazioni.

Si attende adesso il nuovo allenatore, che potrebbe essere Giorgio Roselli, reduce da una breve esperienza a Malta e, prima ancora, da un altrettanto breve avventura a Monopoli, sempre nel girone C di Serie C. In Calabria ha già allenato il Cosenza, portandolo alla vittoria della Coppa Italia di Serie C.

Articoli correlati

top