domenica,Maggio 19 2024

Mileto, tutto pronto per la 18esima “Giornata per la custodia del creato”

L’incontro ecumenico si svolgerà oggi 25 settembre nel parco urbano “Ex Foro boario”, a breve intitolato al piccolo Nicholas Green, ucciso nel 1994 sull’A3

Mileto, tutto pronto per la 18esima “Giornata per la custodia del creato”

Sarà il parco urbano “Ex Foro boario” la location naturale della 18esima edizione della Giornata per la custodia del creatoin programma a Mileto. L’appuntamento nella cittadina normanna è per oggi 25 settembre, a partire dalle 18. Nell’occasione, nell’anfiteatro dell’area verde attrezzata, prossima ad essere intitolata al bambino statunitense Nicholas Green – assassinato nel 1994 sull’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria mentre con la propria famiglia percorreva in automobile l’arteria in direzione Sicilia – si ritroveranno in tanti, pronti ad assistere all’incontro ecumenico di preghiera organizzato dal Circolo Laudato sì, dal Movimento adulti scout cattolici italiani (Masci) e dalla parrocchia ortodossa “San Sonofrio di Essex” di Vibo Valentia. Presenzieranno l’annuale evento l’ex direttore dell’Ufficio diocesano per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso, don Bruno Cannatelli, e il responsabile della comunità ortodossa vibonese, padre Vincenzo Lorizio. Ad allietare l’incontro sarà il piccolo coro “San Gerlando”. La giornata per la custodia del creato – quest’anno dal significativo titolo “Che la giustizia e la pace scorrano” – è un’iniziativa voluta dalla Conferenza episcopale italiana (Cei) in sintonia con le altre chiese europee. Istituita nel 2006, consiste in una giornata annuale dedicata a riaffermare l’importanza, anche per la fede, dell’ambientalismo con tutte le sue implicazioni etniche e sociali. La ricorrenza ufficiale è il primo settembre. Tuttavia, viene lasciata alle singole chiese l’iniziativa di sviluppare attività locali nel corso di tutto l’arco del corrente mese.

LEGGI ANCHE: Anniversario morte Irma Scrugli, don Sicari: «Ha portato ovunque il profumo di Cristo»

Diocesi, l’appello del vescovo: «Aiutiamo i giovani a superare la sofferenza che li attanaglia»

Parrocchie nel Vibonese, ecco tutti gli avvicendamenti decisi dal vescovo di Mileto-Nicotera-Tropea

Articoli correlati

top