Rifiuti abbandonati a Briatico, il sindaco Niglia: «Abusi intollerabili»

Dopo la segnalazione dei lettori de Il Vibonese, arriva la ferma presa di posizione del primo cittadino: «Intraprenderemo azioni a tutela di cittadini e turisti e bonificheremo il sito»

Dopo la segnalazione dei lettori de Il Vibonese, arriva la ferma presa di posizione del primo cittadino: «Intraprenderemo azioni a tutela di cittadini e turisti e bonificheremo il sito»

Informazione pubblicitaria
I rifiuti lasciati nei pressi della spiaggia di Briatico
Informazione pubblicitaria

«L’amministrazione comunale di Briatico ha adottato, nei mesi scorsi, diversi atti tesi a disciplinare la raccolta dei rifiuti e a garantire quindi, il più possibile, l’igiene, la sicurezza urbana e il decoro pubblico. Non intendiamo tollerare, pertanto, l’azione incivile e, per certi versi, delinquenziale di quei vandali che deturpano il nostro territorio, abbandonando per le vie della nostra cittadina rifiuti di ogni genere. Siamo determinati dunque ad intraprendere ogni azione a noi pertinente al fine di tutelare i cittadini e il territorio comunale e nel contempo salvaguardare l’immagine di un comune turistico importante come quello Briatico».

Informazione pubblicitaria

Non usa mezzi termini il sindaco di Briatico, Andrea Niglia, nel condannare chi, in questi giorni, ha lasciato rifiuti di ogni tipo in varie zone del paese, andando a creare delle vere e proprie mini discariche.

«Ci siamo già prontamente adoperati per ripristinare, nel più breve tempo possibile, un’adeguata igiene pubblica e un opportuno decoro urbano – ha evidenziato Niglia -. I mezzi e le risorse a nostra disposizione non sono tantissimi – ha sottolineato, infine, il primo cittadino di Briatico – perciò chiediamo anche una collaborazione civica da parte dei cittadini per quanto concerne la denuncia e la segnalazione di atti vandalici ai quali dovessero assistere».

LEGGI ANCHE:

Briatico, rifiuti in riva al mare tra la rabbia e lo stupore di turisti e residenti

Ambiente, a Briatico il Comune richiama gli operatori turistici

“Differenziamoci”, a Briatico parte la raccolta dei rifiuti “porta a porta”