Carattere

Un esposto è stato già inoltrato dall’Unione per la difesa dei consumatori, mentre si valutano eventuali responsabilità per l’assenza ed i ritardi nello stato di allerta

Cronaca

Potrebbe finire per interessare anche la Procura di Vibo Valentia l’evento alluvionale che il 18 giugno scorso ha creato non pochi danni e disagi a Nicotera e Joppolo. Due i fronti sui quali occorre vederci chiaro onde accertare eventuali responsabilità penali. Uno porta direttamente all’assenza dello stato di allerta e pre-allerta, da parte degli organismi competenti, sulle avverse condizoni climatiche e sul violento nubifragio che stava per abbattersi su Nicotera e Joppolo e che ha colto del tutto impreparati i due centri. L’altro porta alla mancata manutenzione dei sistemi di drenaggio delle acque piovane, la mancata pulizia dei tombini e dei canali di scolo. In tale ultimo caso, un esposto alla Procura di Vibo Valentia – che dovrà quindi ora valutare l’apertura di un fascicolo d'inchiesta al riguardo – è già stato inoltrato in queste ore dall’Unione per la difesa dei consumatori attraverso il responsabile regionale Peppino Ruberto. Se e quanto adeguate misure di prevenzione avrebbero evitato gli ingenti danni provocati dal maltempo a Nicotera e Joppolo, sarà la Procura a doverlo stabilire. Sul fronte del ritorno alla normalità, invece, è ripresa la circolazione dei treni lungo la linea ferroviaria interrotta a causa dell’inondazione dei binari. Mentre le strade di Nicotera sono state quasi tutte, in gran parte, liberate dal fango, più complicata resta la situazione a Joppolo dove i torrenti Britto, Morte, Agnone e Parnaso hanno riversato sul lungomare una notevole quantità di massi, fango e detriti. Diverse le abitazioni evacuate e collegamenti interrotti verso la torre. Il lavoro che resta da fare è ancora tanto, nonostante il notevole impegno da parte dei vigili del fuoco, dei volontari della Protezione civile e degli operai di Calabria Verde. Sia il Comune di Joppolo, quanto quello di Nicotera, hanno inviato al presidente della Giunta regionale, Mario Oliverio, la richiesta per la dichiarazione dello stato di calamità naturale che consentirà lo stanziamento dei fondi necessari per il risarcimento dei danni. 

LEGGI ANCHE: Nubifragio a Nicotera, rassicurazioni dalla commissione straordinaria (VIDEO)

Maltempo, danni alle coltivazioni nella zona del Poro

Alluvione a Nicotera e Joppolo, in volo sui luoghi del disastro (VIDEO) 

Viaggio nell’apocalisse di Joppolo, «Abbiamo perso tutto, siamo disperati» (VIDEO)

Nubifragio nel Vibonese, su Nicotera e Joppolo 50 millimetri di pioggia

Alluvione a Joppolo, all’opera il Gruppo operativo speciale dei Vigili del fuoco (VIDEO)

Alluvione a Nicotera, il Movimento 14 luglio critico sulla gestione dei lavori

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook