mercoledì,Febbraio 28 2024

Cessaniti, il centro storico e le antiche tradizioni rivivono nel presepe vivente

Tutto pronto per l'edizione 2022. Il parroco don Francesco Pontoriero: «Il ricavato sarà devoluto per la realizzazione del nuovo oratorio»

Cessaniti, il centro storico e le antiche tradizioni rivivono nel presepe vivente
La passata edizione del presepe vivente

Il borgo antico di Cessaniti rivive grazie alla nuova edizione del presepe vivente. La sacra rappresentazione, che coinvolge adulti e bambini, viene proposta nella sua seconda edizione grazie al sinergico lavoro coordinato dal neo parroco don Francesco Pontoriero. L’evento, con inizio questo pomeriggio alle ore 17.00, consentirà ai visitatori di conoscere l’antico borgo e al contempo immergersi negli antichi mestieri. Già nella prima edizione, il presepe vivente di Cessaniti aveva riscosso buona partecipazione. Anche in occasione del nuovo appuntamento, ampio spazio verrà dato ai prodotti simboli del territorio. Si potranno degustare prodotti simbolo della cucina calabrese come curije, nacatule, formaggi tipici, ravioli al vino, zeppole, panini con salsicce, pane cotto al forno, vino locale, e altre prelibatezze del posto. Non solo: «Il percorso – fa presente don Pontoriero- sarà allieto dalla musica degli zampognari». Oltre alla riscoperta delle tradizioni e alla promozione del centro storico, il presepe vivente 2022 ha un altro ambizioso obiettivo: «Il ricavato sarà devoluto per la realizzazione del nuovo oratorio parrocchiale», evidenzia infine il parroco. La rappresentazione termina con la nascita di Gesù e l’arrivo dei re magi presso la villa comunale.

LEGGI ANCHE: La storia del Gesù bambino di Nicotera che arriva direttamente da Betlemme

Il Presepe vivente dei bambini, l’atteso evento a San Costantino di Briatico

Articoli correlati

top