lunedì,Luglio 22 2024

Ad Arena le celebrazioni per il 50° dell’ordinazione di Mons. Ignazio Schinella

Autore di molti scritti di natura etica, teologia e spirituale il parroco è stato anche appassionato studioso della figura del Beato Francesco Mottola

Ad Arena le celebrazioni per il 50° dell’ordinazione di Mons. Ignazio Schinella
Un panorama di Arena

in occasione del 50° anno di ordinazione presbiterale del compianto Mons. Ignazio Schinella, la Diocesi Mileto-Nicotera-Tropea ha programmato, per il pomeriggio del 29 dicembre ad Arena (VV),  una serie di iniziative per ricordare questo “educatore credibile e teologo capace di mettere insieme la carità intellettuale con la concretezza della vita” (Enzo Chiodo). Il programma prevede, tra le altre cose, la visita alla tomba di don Ignazio, l’inaugurazione di una piazza a lui intitolata, il ricordo di Sua Ecc. Mons. Antonio Staglianò (Presidente della Pontificia Accademia di Teologia) e la celebrazione eucaristica presieduta dal Sua Ecc. Mons. Attilio Nostro nella chiesa parrocchiale di Arena, città che aveva dato i natali a don Ignazio e dove è tragicamente deceduto in un incidente stradale il 2 novembre del 2017- Nato ad Arena (VV) il 1 febbraio 1949 e ordinato presbitero per la diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea il 29 dicembre del 1973, aveva vissuto i suoi primi anni di sacerdozio a servizio del Seminario di Posillipo,  in qualità di animatore. Rientrato in Calabria, si era trasferito  a Catanzaro per svolgere la sua missione, dapprima, di padre spirituale, e successivamente, di rettore presso il  Pontificio Seminario “San Pio X”, oltre che insegnante di teologia morale all’Istituto Teologico Calabro. Conclusa l’esperienza catanzarese, don Ignazio era rientrato nuovamente a Napoli come padre spirituale al Seminario Maggiore  e vicepreside della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, sezione “San Tommaso”. Autore di molti scritti di natura etica, teologia e spirituale don Ignazio è stato anche appassionato studioso della figura del Beato Francesco Mottola, verso il quale ha nutrito una particolare devozione e dalla cui esperienza spirituale e pastorale don Ignazio ha attinto  nel corso del suo ministero sacerdote. Una bella testimonianza in questo anno giubilare mottoliano che la diocesi ha voluto dedicare al beato tropeano.

LEGGI ANCHE: Fede e tradizioni, si rinnova a Nicotera Marina la processione in mare dell’Immacolata

Tropea, la rivista di don Mottola “Parva favilla” compie 90 anni e si rinnova

Diocesi Mileto, nasce il calendario per suggellare l’Anno giubilare mottoliano

Articoli correlati

top