mercoledì,Ottobre 27 2021

Nuovo teatro di Vibo, al via i lavori di completamento. Russo: «Siamo ripartiti»

Tocca al Consorzio stabile Geco di Anzio, che si è aggiudicato la gara d’appalto lo scorso 11 giugno, portare a compimento gli ultimi interventi previsti

Nuovo teatro di Vibo, al via i lavori di completamento. Russo: «Siamo ripartiti»
Il nuovo teatro comunale come si presenta oggi
L’area esterna alla struttura

A distanza di un mese e qualche giorno dall’ultimatum dato dall’amministrazione comunale di Vibo Valentia alla ditta aggiudicataria dell’ultimo appalto dei lavori, qualcosa finalmente si è mosso. Il cancello del cantiere del nuovo teatro comunale di Moderata Durant si è dunque riaperto e da qualche giorno (tempo permettendo) gli operai hanno iniziato a ripulire dalle erbacce e da materiale vario l’area esterna alla struttura. Si attende comunque che la ditta incaricata prenda pieno possesso del cantiere e inizi con velocità a completare l’opera. In 150 i giorni tutto deve essere terminato per la consegna al Comune. «Siamo ripartiti – ha brevemente dichiarato l’assessore comunale ai Lavori pubblici Giovanni Russo – la pioggia ha subito fermato gli interventi, ma ormai siamo in dirittura d’arrivo.  Manca davvero poco».

L’ultimo avvertimento

L’assessore Giovanni Russo

Era lo scorso 10 settembre quando i vertici di Palazzo Luigi Razza nel corso di una apposita videoconferenza hanno dato ai rappresentanti del Consorzio stabile Geco di Anzio (che, di fatto, non aveva mai dato avvio agli interventi nonostante la consegna ufficiale dei lavori sia avvenuta lo scorso 11 giugno) una sorta di ultimo avvertimento: agli imprenditori laziali è stato, infatti, detto a chiare lettere che non si poteva più attendere e, dunque, di dare avvio al più presto gli interventi, altrimenti il Comune si sarebbe rivolto all’impresa arrivata seconda nel bando di gara. In quella circostanza i titolari del Consorzio non hanno mancato di fornire rassicurazioni e garanzie sull’avvio degli ultimi lavori destinati al completamento dell’opera. Ad oggi, come si ricorderà, infatti, devono ancora essere completate le opere che riguardano la fornitura degli ascensori, degli arredi, delle poltrone, delle tende e dei rivestimenti della sala, oltre alla sistemazione dell’intera zona esterna. L’importo complessivo dei lavori è pari a 360.814 di euro. Insomma, non resta tantissimo da fare ancora, ma se non si termina l’opera con tutto ciò che manca il nuovo teatro di Moderata Durant non potrà mai essere inaugurato.

Tanto tempo

E si tratta di un’opera che la comunità attende ormai da quasi due decenni: esattamente da quando ai primi anni 2000, ossia ai tempi in cui Franco Bevilacqua era senatore della Repubblica ed Elio Costa era al suo primo mandato da sindaco. Al Comune, infatti, arrivò proprio allora il finanziamento per il teatro di circa 12 miliardi di vecchie lire. L’idea iniziale era di realizzarlo su viale Accademie Vibonesi, luogo però sottoposto a vincolo archeologico. Diversi anni dopo fu messa la parola fine alla scelta del sito, che è quello attuale di Moderata Durant, e fu firmato il contratto con la ditta aggiudicataria dei lavori di costruzione dell’opera. La prima pietra, invece, fu posata sotto la seconda amministrazione guidata da Elio Costa, nel 2016. E fu proprio quella giunta a scegliere di accendere un mutuo per evitare che l’opera diventasse una nuova incompiuta. Il completamento dell’opera è così passato nelle mani dell’attuale amministrazione comunale e, precisamente, in quelle del titolare dei Lavori pubblici Giovanni Russo, che ha cercato sin da subito di velocizzare la pratica e portare a compimento il tanto atteso teatro.

Articoli correlati

top