mercoledì,Novembre 30 2022

Elezioni Politiche 2022: flop di “Noi Moderati” anche a Vibo, Filadelfia e Pizzo

Nonostante la candidatura di Franco Bevilacqua capolista al Senato ed il sostegno del consigliere regionale Francesco De Nisi, la formazione politica di centrodestra delude e fa registrare numeri da dimenticare

Elezioni Politiche 2022: flop di “Noi Moderati” anche a Vibo, Filadelfia e Pizzo
De Nisi e Bevilacqua

Ottiene ben pochi consensi anche in paesi che alle ultime elezioni regionali hanno invece largamente premiato il consigliere regionale Francesco De Nisi, l’aggregazione politica di “Noi Moderati” di Maurizio Lupi (Noi con l’Italia), in questa tornata elettorale in lista con “Coraggio Italia” di Giovanni Toti e Gaetano Quagliariello e l’Udc di Lorenzo Cesa. Un flop in quasi tutta Italia per quella che doveva essere la quarta formazione politica della coalizione di centrodestra, ma che nel Vibonese assume un significato politico particolare, atteso che – oltre al sostegno dell’attuale consigliere regionale Francesco De Nisi – candidava al Senato in Calabria, quale capolista nel collegio plurinominale, l’ex senatore di Alleanza nazionale Francesco Bevilacqua, nato, cresciuto e residente a Vibo Valentia. “Noi Moderati” nel collegio alla Camera nel comune di Vibo Valentia (comprensivo anche delle frazioni di Vibo Marina, le tre Vene, Triparni, Bivona e Longobardi) ottiene appena 271 voti, pari al 2,25%, mentre al Senato non va oltre 384 voti (3,17), mentre sempre al Senato il primo partito si conferma il Movimento Cinque Stelle che ottiene ben 3.096 distaccando Forza Italia di mille voti (2.096 per Fi).

Se si va poi in quelle che sono da sempre considerate le “roccaforti” di Francesco De Nisi, al Senato a Filadelfia la formazione di “Noi Moderati” ottiene solo 114 voti, cioè il 5,52% (primo partito il M5S con 466 voti seguito da Forza Italia con 462, Fratelli d’Italia 358 voti e il Pd con 332 consensi). Alla Camera a Filadelfia, la “musica” non cambia di molto, con “Noi Moderati” che ottiene 280 voti, cioè il 13,52% dei consensi (primo partito il M5S con 454 voti seguito da Fratelli d’Italia con 363, il Pd con 325 voti, Forza Italia con 313). A Francavilla Angitola, invece, “Noi Moderati” alla Camera ottiene solo 9 voti (1,39%), mentre al Senato si ferma a 10. Non va meglio a Pizzo dove “Noi Moderati” alla Camera prende 20 voti (0,60%) e al Senato 33 (0,98%) Numeri che si prestano a più analisi politiche perché se è vero che il partito va male in tutta Italia e resta infatti fuori dal Parlamento, a Vibo e Filadelfia – centri di residenza dell’ex senatore Franco Bevilacqua (quattro legislature) e Francesco De Nisi (già presidente della Provincia) che hanno un’esperienza politica non indifferente – ci si aspettava decisamente molto di più.

LEGGI ANCHE: Elezioni Politiche: M5S primo partito in 18 comuni del Vibonese. Nesci supera Arruzzolo solo in tre paesi  

Astenuti, schede bianche e nulle primo “partito” a Vibo e frazioni        

Articoli correlati

top