lunedì,Agosto 8 2022

Vibo: allo Spirito Santo il recital del chitarrista Edoardo Marchese

L'evento questa sera. Attualmente è il più giovane abilitato alla docenza di chitarra tramite concorso per titoli ed esami

Vibo: allo Spirito Santo il recital del chitarrista Edoardo Marchese
L'Auditorium dello Spirito Santo
Edoardo Marchese

Questa sera, 26 maggio, alle ore 18,30, nell’Auditorium dello Spirito Santo di Vibo Valentia, si terrà il recital del chitarrista Edoardo Marchese, altro atteso appuntamento della stagione musicale congiuntamente promossa da Conservatorio di Vibo Valentia “Fausto Torrefranca” e Ama Calabria, in collaborazione con le principali associazioni culturali della città. Edoardo Marchese ha appreso la pratica della chitarra dalla trattatistica spagnola e dalla letteratura italiana del secolo XVII. Successivamente ha frequentato i corsi di perfezionamento di chitarra barocca e di vihuela tenuti da Hopkinson Smith. Ha inoltre svolto ricerche sulla struttura dei metodi e sulla tecnica esecutiva chitarristica del Secolo XIX. Ha studiato ed interpretato le opere didattiche e cameristiche del chitarrista-compositore napoletano Ferdinando Carulli, e ricevuto premi e riconoscimenti in numerosi concorsi nazionali eseguendo il repertorio pour Piano et Guitare’ in Duo con il pianista Sergio Coniglio.

Ha approfondito la conoscenza della musica antica e ha acquisito i criteri di catalogazione delle fonti liturgiche e gregoriane alle lezioni di Bonifacio Baroffio. Ed ancora, il giovane talento ha anche preso lezioni di perfezionamento sul repertorio del Novecento da Oscar Ghiglia e ha studiato con Leo Brouwer alcune fondamentali opere della sua produzione. Ha ottenuto, in giovane età, l’attestazione di apprezzamento di Alirio Diaz di “Brillante promessa dell’arte chitarristicaper l’interpretazione delle opere di Antonio Lauro. Si è diplomato in chitarra in anticipo per merito (presso il Conservatorio di Vibo Valentia, con il docente Stefano Magliaro) ed è divenuto il più giovane abilitato alla docenza di chitarra nei conservatori di Musica di Stato tramite concorso per titoli ed esami. E’ stato premiato al Concorso Internazionale di Chitarra Classica “Città di Alessandria” di Michele Pittaluga, durante la XIII edizione, con l’Omaggio a Ernesto Cordero (terzo premio e premio peciale “Al più giovane classificato”). [Continua in basso]

Ha studiato etnomusicologia con Diego Carpitella ed condotto degli studi sul ruolo della chitarra in ambito popolare; conseguentemente ha tenuto seminari presso istituzioni universitarie sulle relazioni organologiche, di tecnica esecutiva, di repertorio tra la chitarra barocca e la chitarra battente. E’ stato docente di chitarra nei conservatori “Santa Cecilia” di Roma e “Egidio Romualdo Duni” di Matera. E’ titolare di cattedra al Conservatorio “Fausto Torrefranca” di Vibo Valentia. Interessato ai processi di apprendimento e alle modalità di trasmissione della conoscenza musicale e tecnico-strumentale, si è laureato “con lode” in Scienze dell’Educazione con una tesi sulla metodologia e la trattatistica antica della chitarra. Ha sviluppato un metodo d’insegnamento fondato sull’analisi critica dei trattati storici finalizzata alla corretta lettura stilistica ed estetica delle opere da concerto. Il programma, incentrato sulle sonorità proprie della musica moderna e contemporanea, prevede l’esecuzione di opere di Bruno Bettinelli, Franco Margola, Francis Poulenc, Manuel de Falla, Hans Haug, Antonio Lauro e Domenico Giannetta.

Articoli correlati

top