lunedì,Febbraio 6 2023

Capistrano, le corone d’oro per la Madonna della Montagna saranno benedette dal Papa

Dopo la cerimonia di fusione dei monili ex voto che si è tenuta ad agosto, prosegue l'iter per la realizzazione dei preziosi manufatti ad opera dell'orafo Michele Affidato

Capistrano, le corone d’oro per la Madonna della Montagna saranno benedette dal Papa
La Madonna della Montagna di Capistrano e, a destra, la fusione dell’oro

di Andrea Fera

Prosegue l’iter per la realizzazione delle due corone d’oro che andranno ad impreziosire il simulacro della Madonna della Montagna di Polsi, che si venera in Capistrano, ogni seconda domenica di agosto. Un incarico di grande responsabilità e prestigio che la parrocchia di “San Nicola”, guidata da padre Antonio Calafati, ha conferito a Michele Affidato, uno tra i più autorevoli maestri orafi di arte sacra e non solo. Le corone, la cui realizzazione è in fase di ultimazione, sono il prodotto della fusione dei monili ex voto donati negli anni dal popolo capistranese. La suggestiva cerimonia della fusione dell’oro si è tenuta nello scorso mese di agosto, presso la Chiesa Matrice del centro delle Preserre, in una funzione pubblica che ha coinvolto emotivamente l’intera comunità dei fedeli. [Continua in basso]

La consegna del lingotto alla presenza di padre Antonio Calafati e di due fedeli, chiamati come testimoni

Dalla fusione è stato ricavato un lingotto del peso di circa 2,4 chilogrammi il quale, una volta sottoposto a tutte le procedure burocratiche del caso, è stato ritirato dallo stesso Maestro Affidato, alla presenza del parroco Calafati e di alcuni fedeli.
Le corone saranno realizzate interamente a mano con cesellatura di elementi floreali e lavorazioni a rilievo. Nell’opera saranno realizzati 38 incastri nei quali verranno incastonate pietre naturali di diverse misure, sia di taglio tondo che di taglio ovale. Le pietre sono costituite da topazi azzurri, ametiste e quarzo citrino.

Il passo successivo sarà quello della benedizione dei due diademi da parte del Santo Padre previsto entro il mese di novembre, in Vaticano. C’è grande fermento, dunque, tra i fedeli della comunità, la maggior parte dei quali si recherà a Roma per assistere dal vivo all’atto della benedizione da parte di Papa Francesco. Per il rientro e la definitiva collocazione delle due opere d’arte, è prevista una grande cerimonia, la cui data non è ancora stata definita.

LEGGI ANCHE: Capistrano, dal maestro Affidato due corone per la Madonna della Montagna di Polsi – Foto

Articoli correlati

top