martedì,Giugno 25 2024

Viabilità nel Vibonese, verso la realizzazione di una rotatoria tra la Ss 18 e la Sp 17

Incontro tra Anas, Provincia di Vibo Valentia e Comune di Jonadi: obiettivo rendere più sicuro l'incrocio nei pressi del campo d'aviazione. Ecco quando inizieranno i lavori

Viabilità nel Vibonese, verso la realizzazione di una rotatoria tra la Ss 18 e la Sp 17
L'incontro nella sede dell'Anas di Catanzaro

La realizzazione di una rotatoria che consenta di decongestionare il traffico e di rendere più sicuro un bivio che raccorda due arterie importanti quali la SP 17 che, tangendo il campo d’aviazione militare, si proietta verso Tropea e la SS 18 che, passando per il centro abitato di Ionadi, si sviluppa a Nord verso Vibo e a Sud verso Mileto, è stata al centro del confronto, tenutosi nella sede dell’Anas di Catanzaro, tra l’ingegnere Domenico Renda (responsabile Anas Calabria), il presidente della Provincia di Vibo Valentia, Salvatore Solano e il sindaco di Ionadi, Fabio Signoretta. «L’opera necessaria a rendere più sicuro un tratto stradale teatro di diversi incidenti verrà realizzata grazie alla disponibilità dell’Anas – ha affermato il presidente Solano -. L’importo a disposizione per la realizzazione ammonta a circa 600mila euro. L’avvio dei lavori avverrà, presumibilmente, nella prossima primavera, in quanto alla redazione del progetto esecutivo sta già lavorando l’ingegnere Raffaele Scalise». [Continua in basso]

L’impulso per la realizzazione della rotatoria – ha evidenziato Solano – «sono state le sollecitazioni giuntemi da molti cittadini e dai vertici militari del “Quattordicesimo Battaglione dei Carabinieri della Calabria” che ha sede nel cosiddetto campo d’aviazione che ospita l’eliporto “Luigi Razza”».

In sintonia con il presidente della Provincia di Vibo le dichiarazioni rilasciate dal sindaco di Ionadi, Fabio Signoretta. «Quella che si andrà a realizzare è un’opera strategica per il territorio provinciale che sancisce la centralità di Jonadi dal punto di vista logistico per connettere il capoluogo di Provincia, la Costa degli Dei e la zona Sud, dove vi è un grande afflusso turistico legato alla Fondazione di Natuzza Evolo. Continueremo a monitorare sull’avanzamento del progetto, grazie ad una sinergia tra istituzioni che è sicuramente la chiave per ottenere il miglior risultato in termini di sicurezza stradale, viabilità e tutela paesaggistica».

Articoli correlati

top