mercoledì,Luglio 24 2024

Oltre 700 studenti del Vibonese a confronto sui temi della disabilità e inclusione

Nelle iniziative promosse dall’associazione Io autentico coinvolte ben 14 scuole della provincia. Al centro, la proiezione del docufilm “I mille cancelli di Filippo”

Oltre 700 studenti del Vibonese a confronto sui temi della disabilità e inclusione
Una scena del film, I mille cancelli di Filippo

Ben 700 studenti di 14 scuole e istituti superiori di istruzione della Provincia di Vibo Valentia saranno coinvolti in due mattine organizzate dall’associazione Io autentico OdV e dedicate alla potente divulgazione che parte dal basso. Approfondendo il tema dell’inclusione concreta, con una storia vera, di aspettative considerate, di scelte possibili, di civiltà, di dignità, e non solo di autismo, in occasione della Giornata Internazionale delle persone con disabilità 2023, il sodalizio promuove quest’anno una iniziativa importante, nel segno della continua attività di confronto soprattutto con le generazioni più giovani, per diffondere i principi della Convenzione Onu dei Diritti delle persone con disabilità. Vibo Valentia, unica città del Sud Italia, ospita la proiezione in prima assoluta de I mille cancelli di Filippo, docufilm di Adamo Antonacci, prodotto da Alessandro Salaorni e realizzato con il sostegno di Toscana Film Commission, Agenzia della coesione territoriale e i Comuni di Firenze e Bagno a Ripoli. È il racconto in itinere della vita di Filippo Zoi, giovane artista fiorentino con autismo, con lui stesso protagonista, insieme alla sua famiglia, nella sua comunità di quartiere, in un docufilm pluripremiato per il suo valore nei festival internazionali, oltre che in Italia: India, Brasile, Stati Uniti, Ungheria, Francia, Regno Unito. Non solo un film: dopo la proiezione, in ognuno dei due giorni, gli studenti si confronteranno direttamente in sala con Filippo Zoi, la sua famiglia, il regista Adamo Antonacci e il produttore Alessandro Salaorni, sul tema importante dell’autodeterminazione di ogni persona con disabilità.

Francesca Iorfida, presidente di io autentico OdV: «Per la Giornata internazionale delle persone con disabilità 2023 intendiamo dimostrare che una storia di persona con disabilità può essere una storia di carattere civile ed evoluto di una intera comunità. Teniamo molto a questo tema, soprattutto in Calabria, soprattutto a Vibo Valentia, luoghi in cui la cultura dell’inclusione delle persone con disabilità, e soprattutto con autismo, è spesso confusa con altro, che invece non ci appartiene. La disabilità di una persona c’è e resta; la sua condizione di disabilità, invece, dipende da quanto il contesto sociale in cui è inserita riesce a superarla, fornendo gli strumenti necessari per supportare le aspettative e i desideri, non solo i bisogni e le necessità. Noi operiamo per questo e con questa convinzione, perchè siamo genitori di persone con autismo».

E ancora: «Saranno coinvolti 50 studenti di ognuna delle 14 scuole della provincia che sono state invitate, in due differenti proiezioni dedicate nel primo giorno alle seconde e terze classi delle medie inferiori e, nel secondo giorno, alle classi delle medie superiori. Desideriamo ringraziare i dirigenti scolastici che hanno accolto con entusiasmo una iniziativa importante come questa, totalmente gratuita per i ragazzi e le scuole, realizzata con il sostegno dei fondi del 5 per mille Irpef ed a chiusura del programma “aut out, tutti fuori! tutta vita” cofinanziato da Fondazione Con il Sud. Nel corso del corrente anno scolastico continueremo a coinvolgere attivamente le Scuole, a partire da quelle che non siamo stati nelle possibilità di invitare a questa proiezione per esigenze di tempi e logistica. Le nostre attività di divulgazione e confronto con gli studenti delle primarie e delle altre scuole sono già attive e tuttora continuano, con le proiezioni dei corti “wannabe”, “Iosed”, “In Alto Mare” e “Luigi il Macchinista”». Enrico Zoi (padre di Filippo Zoi) e Alessandro Salaorni (produttore del docu-film) commentano: «Prossima fermata, Calabria! 700 studenti! Bella e importantissima iniziativa dell’associazione io autentico per la sensibilizzazione sul tema autismo. Un esempio da seguire».

Io autentico OdV è la principale associazione formata da genitori, familiari e persone con autismo in Calabria, operativa da ben 8 anni principalmente a Vibo Valentia e Cosenza, oltre che a San Giovanni in Fiore, Lamezia Terme, Catanzaro e in diversi altri centri minori. È tra le associazioni fondatrici di Uniti per l’Autismo Calabria, comitato indipendente di associazioni per l’autismo, nato 6 anni fa per gestire i rapporti istituzionali con gli Enti e la rete di cooperazione. Il sodalizio si occupa attivamente di divulgazione, formazione, programmi di inclusione sociale e partecipazione attiva di Persone con Autismo e cooperazione, principalmente a Vibo Valentia dove, nel corso della propria attività pluriennale ha contribuito fortemente al miglioramento della consapevolezza sociale dell’autismo, delle neurodiversità e delle disabilità in generale.

LEGGI ANCHE: Autismo, dalle terapie alle difficoltà delle famiglie. Angsa Vibo: «Spesso spese insostenibili»

Amministrazione condivisa, istituzioni e associazioni insieme per migliorare servizi e qualità di vita

Vibo, la “Fenice”: «Puntiamo alla formazione e all’inserimento sociale-lavorativo del disabile»

Articoli correlati

top