mercoledì,Aprile 17 2024

Dall’Inghilterra alla Calabria, si rafforza il legame tra l’imprenditore Steve Morris e Zambrone

Il professionista ha voluto offrire una degustazione di dolci inglesi tipici del Natale per rafforzare l’amicizia che da anni lo lega al piccolo centro costiero. Da parte dei residenti, donata una targhetta

Dall’Inghilterra alla Calabria, si rafforza il legame tra l’imprenditore Steve Morris e Zambrone
Steve Morris

La comunità di Zambrone rafforza il suo legame di amicizia con Steve Morris, professionista inglese che anni fa scelse come sua “seconda casa” la Calabria. Una storia originale in un’epoca di cervelli in fuga, spopolamento dei territori e trasferimenti nei Paesi del nord Europa. L’imprenditore, originario di Poole, cittadina posta nei territori a Sud del Regno Unito, anni addietro giunse nel piccolo paese costiero insieme alla sua famiglia. Fu un colpo di fulmine. L’amore tra Steve e Zambrone si tramutò nel desiderio di acquistare una abitazione e organizzare parte della vita familiare lontano chilometri e chilometri dalla sua terra di origine. Ad accoglierlo, una comunità tutt’altro che chiusa in sé stessa. Il calore dei cittadini locali, la generosità e apertura hanno consentito a Steve e alla sua famiglia di sentirsi fin da subito “a casa”.

Per tale ragione, fin dal 2012, Steve iniziò a offrire dolci tipici della tradizione natalizia inglese agli abitanti di Zambrone in occasione di eventi promossi con l’arrivo delle festività. Una forma di ringraziamento nei riguardi della comunità che lo ha accolto con grande entusiasmo. E non solo. Per un periodo, Steve dovette affrontare problemi di salute che lo tennero lontano dalla Calabria per un periodo. Anche in questa circostanza, l’affetto e la vicinanza degli zambronesi non vennero mai meno. Dopo il difficile periodo pandemico, il professionista inglese, a tutti gli effetti residente a Zambrone fa più di un decennio, ha voluto riprendere in mano la tradizione da lui inaugurata. Così, grazie all’appoggio del ristorante aramonese, ha riunito parte dei cittadini e offerto una degustazione di dolci tipici tra cui il famosissimo pudding. Una serata davvero speciale che ha consentito di rinsaldare un legame capace di travalicare il tempo e lo spazio. Con una targhetta, infine, Zambrone ha voluto ricambiare l’affetto di Steve e dei suoi familiari. «Casa è dove si trova il cuore», si legge. Ed è questo il messaggio più bello che la storia di Steve e del piccolo paese del Vibonese potessero lanciare.

LEGGI ANCHE: Zambrone, il Comune punta sulle progettualità in ambito sociale

Zambrone, “Aramoni” compie 20 anni e la rivista torna con una nuova edizione

Tracce di storia a Zambrone, antiche colonne rinvenute durante una escursione

Articoli correlati

top