martedì,Giugno 18 2024

Calcio e solidarietà al carcere di Vibo, in campo l’Ordine degli ingegneri e i detenuti

Al termine della partita finita con il risultato di 2-2, gli ingegneri “calciatori” hanno donato ai detenuti due buoni per acquisto di libri scolastici

Calcio e solidarietà al carcere di Vibo, in campo l’Ordine degli ingegneri e i detenuti

Al complesso penitenziario di Vibo Valentia si è svolta un partita di calcio tra la squadra dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Vibo Valentia ed una rappresentativa di detenuti. L’iniziativa benefica rientra nella politica del consiglio dell’Ordine che, da diversi anni, ha esteso l’attività anche al di fuori dei soli compiti istituzionali. La gara sportiva è stata organizzata dal presidente Pasquale Romano Mazza e dal consigliere Raffaele Vitale in stretto contatto con il direttore del complesso penitenziario, Angela Marcello, e con il capo area, Barbara Laganà, con l’importante collaborazione del ASD Sant’Onofrio presente all’incontro con il presidente Franco Ciancio e con Fortunato Addesi, oltre a Bruno Nardo, che segue da tempo un progetto di attività sportiva all’interno del complesso. Gli ingegneri “calciatori” hanno deciso di donare ai detenuti due buoni per acquisto di libri scolastici per l’anno scolastico 2024/2025, che sono stati sorteggiati all’inizio della partita tra i partecipanti. Per dare anche la giusta importanza alla gara, la AIA sezione di Vibo Valentia ha garantito la presenza di una terna arbitrale. Il risultato finale è stato di un pareggio (2/2). L’intenzione, condivisa da tutti gli organizzatori, è quelli di replicare l’iniziativa estendendo la presenza sugli spalti alle famiglie e soprattutto ai figli di tutti i partecipanti alla futura partita.   

LEGGI ANCHE: Diocesi, il messaggio di Natale del vescovo: «Tanti bimbi patiscono la stessa nudità di Gesù»

Natale solidale: Tonno Callipo e associazione Valentia raccolgono 800 chili di prodotti alimentari

Articoli correlati

top