mercoledì,Aprile 17 2024

Il sindaco di Filogaso tra i duecento amministratori ricevuti in udienza da papa Francesco

Il primo cittadino Trimmeliti: «Esperienza unica ed emozionante che rimarrà nella storia del paese»

Il sindaco di Filogaso tra i duecento amministratori ricevuti in udienza da papa Francesco

Papa Francesco ha ricevuto in udienza straordinaria nella sala Clementina del Palazzo apostolico 200 sindaci dei Comuni appartenenti all’Asmel, Associazione per la sussidiarietà e la modernizzazione degli enti locali, alla quale Filogaso è iscritto sin dal 2018. Tra i sindaci invitati anche il primo cittadino Massimo Trimmeliti che si è detto orgoglioso di far parte della delegazione composta da amministratori provenienti da ogni angolo d’Italia: «Un’esperienza unica -racconta- emozionante e suggestiva che rimarrà indelebile nella mia memoria e nella storia del paese». Il primo cittadino ha voluto dare in omaggio al Santo Padre, in ricordo dell’evento, due libri sulla storia di Filogaso, (Filogaso. La grande storia di un piccolo paese- Filogaso nel secolo breve), il volume “La Restanza” del prof. Vito Teti, oltre che lo scapolare della locale Confraternita del Carmine, e l’effigie di Sant’Agata, protettrice di Filogaso. Il discorso rivolto dal Santo Padre ai sindaci ha toccato temi di grande impegno sociale. Ha colto gli aspetti di una società moderna, le sue potenzialità e le sue contraddizioni, le scoperte tecnologiche che devono essere tese a un diverso modello di sviluppo che aiuti a colmare i grandi divari esistenti tra le aree sviluppate del Paese e le aree interne che rischiano, la marginalità, l’isolamento e l’abbandono. Gli amministratori sono stati invitati ad operare in sinergia non dimenticando il bene comune ed i princìpi cristiani. Tra gli argomenti toccati da papa Francesco, anche i dati demografici e il progressivo calo di nascite che impoverisce le comunità.

LEGGI ANCHE: “I bambini incontrano il Papa”, anche un gruppo del Vibonese tra i calabresi a Roma

Vibo, il vescovo invita i fedeli a firmare contro l’aborto e in città si scatena il dibattito

Diocesi, l’appello del vescovo: «Aiutiamo i giovani a superare la sofferenza che li attanaglia»

Articoli correlati

top