lunedì,Maggio 20 2024

La festa del pane di Stefanaconi e la sagra della pitta di San Costantino ottengono il marchio qualità Epli

Riconoscimento anche per altre due iniziative calabresi. La cerimonia è in programma a palazzo Madama a Roma

La festa del pane di Stefanaconi e la sagra della pitta di San Costantino ottengono il marchio qualità Epli

La festa del pane di Stefanaconi e la sagra della pitta chjina di San Costantino Calabro ottengono il riconoscimento di marchio di qualità Epli. Il riconoscimento “premia” gli eventi che promuovono il patrimonio materiale e immateriale dei territori, anche dei contesti più piccoli. Iniziative, esaltate dalle Pro loco, che favoriscono la crescita dell’economia locale. I marchi hanno interessato: “Carnevali autentici”, “Sagre d’eccellenza” ma anche palii e rievocazione storiche. Tra i premiati anche altri storici appuntamenti promossi in Calabria. La cerimonia di consegna si terrà il 12 marzo, dalle ore 14.00, al Senato, palazzo Madama, Roma.

I marchi di qualità Epli:

  • Per “Sagra d’eccellenza”, per quanto concerne, qualità, tradizioni e sostenibilità ambientale, riconoscimento per la Festa del pane – Stefanaconi (Vibo Valentia), Festival delle Pro Loco – Sestu (Cagliari), Festival dell’Aglianico del Vulture Sagra Tumact me tulez – Barile (Potenza), Sagra da Pitta Chjina – San Costantino Calabro (Vibo Valentia), Festa della Mela – Maddaloni (Caserta), Sagra della Castagna – Calvello (Potenza), Sagra delle Pesche – San Sperate (Cagliari).
  • Per “Carnevale autentici”, ai fini dell’attribuzione del marchio, tenuti in considerazione folclore, storia e autenticità. Svettano qui il Carnevale di Castrovillari, nel Cosentino e il Carnevale di Capua.
  • Infine, per “Palii, rievocazioni e cortei storici”, settore cultura, sicurezza e rispetto per gli animali: Historia Raduno Multiepoca – Gravina in Puglia (Bari), Laurenzana 1809 Il Brigante Taccone Re di Calabria e Basilicata – Laurenzana (Potenza), Palio dell’Ascensione ed il corteo di Quartieri Storici – Floridia (Siracuso), Il Tocco – Gerace (Reggio Calabria), Corrado IV Il sogno di un imperatore – Lavello (Potenza), Palio degli asinelli – Ollolai (Nuoro).

LEGGI ANCHE: Dolci natalizi: il panettone artigianale è il re delle feste seguito dal pandoro e dai torroni

Il panino Mediterraneo premiato ai Campionati nazionali di cucina sbarca a Zambrone  

Aeroporti calabresi, la ‘nduja potrà “volare”: via libera per il trasporto nel bagaglio a mano

Articoli correlati

top