martedì,Giugno 18 2024

Al carcere di Vibo il corso regionale di arti marziali per i poliziotti

L’iniziativa resa necessaria a seguito della crescita delle aggressioni nei penitenziari da parte dei detenuti

Al carcere di Vibo il corso regionale di arti marziali per i poliziotti
L'ingresso del carcere di Vibo Valentia

La crescita delle aggressioni nelle carceri della nazione da parte dei detenuti ai danni della Polizia Penitenziaria ha spinto il governo ed il Ministero della Giustizia ad attivare la somministrazione di corsi di arti marziali Mga e all’uso dello sfollagente. In tale ottica da qualche settimana è stato attivato anche in Calabria il corso, ospitato nella Caserma della Casa circondariale di Vibo Valentia. L’addestramento si svolgerà in modo periodico e continuativo per tutto l’anno e coinvolgerà migliaia di appartenenti al Corpo della Polizia Penitenziaria di tutta la regione. Il corso prevede prove scritte, orali e pratiche e verrà somministrato dall’ispettore Saverio Ditto, esperto in Mga nonché all’uso dello sfollagente. Il direttore del Corso relativamente alla Regione Calabria che valuterà i corsisti è il dirigente Salvatore Conti (comandante del Carcere di Vibo Valentia). L’iniziativa Ministeriale è finalizzata a dotare gli appartenenti al corpo di competenze specialistiche, di natura tecnico-operativa, che consentano di migliorare gli standard di efficienza e qualità del servizio degli agenti.

LEGGI ANCHE: Tensioni al carcere di Vibo, detenuto aggredisce e ferisce un poliziotto

Catanzaro, detenuto salvato da un tentativo di suicidio aggredisce agente

Il comandante del carcere di Vibo promosso a dirigente

Articoli correlati

top