Sviluppo ecosostenibile, all’Ite Galilei il progetto “Madre Terra” – Video

Un percorso multidisciplinare e multimediale che vede protagonisti i ragazzi nell’educazione ad una corretta gestione delle risorse naturali
Un percorso multidisciplinare e multimediale che vede protagonisti i ragazzi nell’educazione ad una corretta gestione delle risorse naturali
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Si parte dall’ambiente ma non si tratta solo di ambiente. Ci sono di mezzo l’economia e la società nel suo complesso, che per vivere un futuro migliore ha bisogno di cittadini consapevoli. Parte da questi presupposti il progetto “Madre Terra”, patrocinato dall’Unesco e che in questi giorni fa tappa all’Istituto tecnico economico di Vibo Valentia focalizzandosi sul tema ambientale. Ad illustrare nel dettaglio l’iniziativa è Angelica Artemisia Pedatella, ideatrice, che spiega come «si parte dal riciclo e dal riuso per esporre, attraverso percorsi multimediali realizzati dagli stessi ragazzi, i benefici per la natura di un comportamento corretto».

Informazione pubblicitaria

Al di là del tema specifico, l’intenzione è anche quella di far vedere al resto d’Italia le bellezze della Calabria e la volontà delle giovani generazioni di costruire un mondo fondato su principi eco-sostenibili. «Dopo una sperimentazione a Roma, il progetto parte da Vibo e dalla Calabria perché è importante valorizzare le tante cose belle e le risorse di questa terra. E noi vogliamo essere una risorsa». La manifestazione si inserisce perfettamente nel solco già tracciato dal “Galilei” di Vibo su questa tematica. «Da circa due anni – commenta il dirigente scolastico Genesio Modesti – il nostro istituto ha avviato progetti che mirano allo sviluppo eco-sostenibile, e questo di “Madre Terra” si inserisce perfettamente in questa prospettiva».