sabato,Febbraio 24 2024

Pizzo: un violento nubifragio provoca nuovi cedimenti al molo della Seggiola

La nuova scogliera che si affaccia davanti al suggestivo borgo dei pescatori non sembra reggere alle intemperie, «manca ancora il collaudo»

Pizzo: un violento nubifragio provoca nuovi cedimenti al molo della Seggiola
Foto Giorgio Zimatore - La Seggiola di Pizzo

I massi posti a protezione del molo della Seggiola non sembrano reggere alle intemperie. Il violento nubifragio delle scorse ore ha lasciato segni evidenti non solo sulla barriera posta davanti al suggestivo borgo dei pescatori ma anche sul lungomare Cristoforo Colombo d Pizzo. Le onde hanno infatti scaraventato massi di piccole dimensioni che hanno reso il transito su corso Cristoforo Colombo quasi impraticabile. Per la realizzazione della nuova scogliera sono stati spesi circa 130 mila euro di fondi regionali. «Manca ancora il collaudo» – fa sapere il responsabile dell’ufficio lavori pubblici del comune di Pizzo Nico Donato. Sarà dunque la ditta appaltatrice a dovere ripristinare l’opera. 

A rischio intemperie è anche il molo Pizzapundi. Come si ricorderà, nel 2019 una violenta mareggiata spezzò in due uno dei luoghi simbolo della città turistica del Vibonese. Collassato nella parte finale. A maggio scorso dopo quattro anni di interdizione al transito, il pontile è stato riaperto, ma ad oggi è esposto alle intemperie. Il Comune di Pizzo ha presentato al Dipartimento regionale della Protezione civile un progetto per interventi di messa in sicurezza.

LEGGI ANCHE: Pizzo, lo storico molo di Pizzapundi torna finalmente fruibile: «A giorni l’apertura» – Video

Ripresi i lavori di messa in sicurezza dell’area ai piedi del costone di Pizzo

Articoli correlati

top