“Non solo smartphone”: i carabinieri presentano il calendario “a misura” di ragazzi

La giornata all’Istituto comprensivo “Don Mottola” di Tropea. Dodici tavole per invitare i giovani a riconquistare il mondo reale e il proprio spazio di libertà

La giornata all’Istituto comprensivo “Don Mottola” di Tropea. Dodici tavole per invitare i giovani a riconquistare il mondo reale e il proprio spazio di libertà

Informazione pubblicitaria
Calendario presentato a Tropea
Informazione pubblicitaria

Riconquistare il mondo reale tramite l’esperienza del gioco. Questo l’intento del calendario “Non solo smartphone”, promosso dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, presentato nella giornata di ieri nell’Istituto comprensivo statale “Don Mottola” a Tropea.

Informazione pubblicitaria

Nelle 12 tavole realizzate dal carabiniere “vignettista” Antonio Mariella c’è tutta la creatività dell’artista e la volontà di rappresentare in forma giocosa il lavoro svolto quotidianamente dai militari dell’Arma. E non solo. I giochi antichi sono proposti in chiave ironica e invitano i ragazzi a rivalutare gli spazi all’aperto e non chiudersi in una bolla virtuale. Rivivono, in sintesi, i valori dell’amicizia, del rispetto delle regole, della sana e corretta competizione.

Illustrato dal comandante della Stazione Carabinieri di Tropea, il maresciallo capo Alberto Bandecchi, il colorato “12 mesi” ha suscitato la curiosità dei più piccoli. Sfogliando le pagine, hanno potuto ritrovare e riconoscere alcuni giochi storici che hanno caratterizzato l’infanzia di generazioni intere: il gioco dei cerchi, il tiro alla fune, la corsa con i sacchi. Posare il telefonino per vivere di contatti reali, è stato – in sintesi – il messaggio. Il confronto scolastico è stato utile per il maresciallo Bandecchi e per il dirigente scolastico Tiziana Furlano, per tracciare un ulteriore percorso nella cultura della legalità nonché commentare alcuni fatti di cronaca recente avvenuti nel Vibonese e nella loro stessa città.