sabato,Maggio 8 2021

Udc, Cesa chiama Bruni nel suo staff a Strasburgo

L’ex presidente della Provincia e già consigliere regionale torna nel giro della politica che conta.

Udc, Cesa chiama Bruni nel suo staff a Strasburgo

Da qualche tempo apparentemente fuori dai giochi, senza incarichi né elettivi né politici, l’ex presidente della Provincia di Vibo e già consigliere regionale, Gaetano Ottavio Bruni, vive in questi giorni, politicamente parlando, una nuova primavera. Solo pochi giorni fa è tornato a farsi sentire da regista di un’operazione tutta interna al consiglio comunale di Vibo, dove ha portato a compimento la fusione tra due gruppi consiliari (per un totale di 5 consiglieri più due assessori) dando vita alla compagine numericamente più consistente nella maggioranza a sostegno del sindaco Elio Costa. Maggioranza sulla quale, di fatto, insieme al presidente del consiglio Stefano Luciano, ha piazzato la sua “share action”.

Al via l’operazione centrista di Luciano e Bruni: con loro cinque consiglieri e due assessori

Ora il noto politico vibonese riceve direttamente dal leader dell’Udc, Lorenzo Cesa, un riconoscimento che va oltre il semplice attestato di stima personale. Bruni, infatti, secondo quanto riportato dal corrieredellacalabria.it, è stato chiamato a far parte dello staff di Cesa nel suo ruolo di parlamentare europeo.

Un bel salto per il già sindaco di Acquaro che torna così nel giro passando da un ingresso secondario ma vedendosi, lo stesso, ripagato per il suo impegno dentro lo scudocrociato, nonostante la mancata elezione a consigliere regionale nelle ultime consultazioni, quando, raccogliendo appena 2071 preferenze, in molti lo diedero per politicamente finito. Così, a posteriori, suonano ancora una volta sibilline le parole da lui pronunciate nel corso della conferenza stampa di presentazione del nuovo gruppo consiliare vibonese, quando a precisa domanda ha affermato: «siamo pronti a mettere a disposizione la nostra esperienza se ce ne saranno le condizioni».

Articoli correlati

top