giovedì,Luglio 25 2024

M5S, Furci: «Fermare l’emigrazione dei cervelli dalla Calabria e dal Sud è possibile»

Il responsabile del Gruppo territoriale di Vibo: «Porteremo avanti con le altre forze progressiste una battaglia politica in grado di rilanciare la comunità e con essa a migliorare le condizioni economiche e sociali dei cittadini»

M5S, Furci: «Fermare l’emigrazione dei cervelli dalla Calabria e dal Sud è possibile»
Michele Furci

A margine del convegno organizzato dal M5S e che ha visto la partecipazione in videoconferenza del leader Giuseppe Conte, il responsabile del Gruppo territoriale di Vibo Valentia, Michele Furci, nell’esprimere soddisfazione per la larga partecipazione registratasi, rilascia alcune considerazioni sull’importante tematica della fuga dei cervelli dalla Calabria e dal Meridione in generale: «Con questo convegno, grazie al protagonismo di alcuni nostri giovani dotati di grandi professionalità, rientrati in Italia e in Calabria con le misure prodotte all’epoca del governo Conte, si è dato prova che invertire la tendenza dell’emigrazione dei giovani è possibile. Le esperienze coinvolte, per i contenuti professionali che esprimono e il ruolo che esercitano nel mercato del lavoro internazionale, danno il senso delle grandi potenzialità possedute dal nostro territorio. In questa prospettiva, contrariamente a quanti giornalmente si dilettano a produrre retoriche alchimie elettorali, con il contributo sostanziale del presidente Giuseppe Conte, come M5s vibonese ci accingiamo a portare avanti con le altre forze progressiste una battaglia politica in grado di rilanciare la comunità vibonese e con essa a migliorare le condizioni economiche e sociali dei cittadini. Il concreto intervento del presidente Conte, che si è calato nella realtà vibonese argomentando gli obiettivi da portare avanti nella prossima campagna elettorale amministrativa, rafforza l’azione intrapresa dal gruppo dirigente di Vibo Valentia e lo sprona a perseguire con grande motivazione la battaglia del rinnovamento della politica e del cambiamento innovativo del governo del territorio. Un programma vero dunque, che calandosi nelle tante sfaccettature della vita reale dei cittadini, abbia un solo obiettivo, quello di imboccare la via del progresso innovativo dei processi produttivi per bloccare il declino, l’abbandono, la desertificazione di Vibo Valentia e della sua provincia per una crescita effettiva della società nella pienezza della legalità. Un’amministrazione comunale fattiva e motore della promozione del suo territorio, capace perciò di fornire al meglio l’insieme dei servizi di cui ha il dovere politico e la responsabilità della competenza».

LEGGI ANCHE: Teatro Vibo, Furci (M5S): «Il Comune adotti un regolamento per la gestione»

Festa dell’albero, a Vena di Ionadi il M5S di Vibo mette a dimora sette piantine

Il Corsivo | Elezioni comunali a Vibo tra situazioni consolidate e quelle ancora in divenire

Articoli correlati

top