giovedì,Settembre 23 2021

Mileto, anche un neonato tra i nuovi positivi al Covid: totale sale a 107. Il sindaco: «Situazione grave»

Salvatore Fortunato Giordano fa il punto e conferma il focolaio nella frazione di Paravati (96). Poi ribatte alle polemiche: «Stolto chi non comprende l’emergenza»

Mileto, anche un neonato tra i nuovi positivi al Covid: totale sale a 107. Il sindaco: «Situazione grave»
Il drive in a Mileto che il sindaco vorrebbe ripristinare

Ci sarebbe anche un neonato tra i nuovi positivi al Covid nella città di Mileto e le sue frazioni. È quanto comunica il sindaco Salvatore Fortunato Giordano, che risponde a muso duro anche a chi «polemizza senza costrutto per stabilire se la zona rossa sia o meno un atto discriminatorio del primo cittadino».

«Situazione sempre più grave»

«La situazione continua ad aggravarsi – prosegue Giordano -. L’Asp comunica infatti che si registrano altre 9 positività. Per fortuna nessun ragazzo della scuola ma un neonato. Tutte le positività riguardano Paravati, a dimostrazione che la situazione è critica e solo gli stolti non vogliono vedervi una situazione di pericolo, rispolverando retrograde tesi campanilistiche al solo scopo di mettere l’uno contro l’altro. Ma a vantaggio di chi? Dei soliti noti che si nascondono dietro queste polemiche da strapazzo?». Parole dure che lasciano intuire il livello della polemica che si è sviluppata nella comunità.

Tutti i contagi

«Ebbene – continua il sindaco – sappiate che noi non ci facciamo intimidire e lotteremo per affermare i valori della democrazia, fondata sulla verità, della giustizia, dell’equità sociale. Evidentemente principi che non sono molto conosciuti da chi fomenta sterili polemiche discriminatorie».
Poi ricapitola la situazione dei contagi nella città della sede vescovile:
Mileto centro 10 casi, Paravati 96, Comparni 1, San Giovanni 0, per un totale di 107 positivi.

Richiesta all’Asp: drive in e tamponi per tutti

«Sto dialogando con i vertici dell’Asp – comunica il primo cittadino per programmare un drive e tamponi per tutti i positivi senza andare a Vibo. La mia idea, che però deve essere condivisa dall’Azienda sanitaria provinciale, è che devono essere fatti i tamponi a tutti i ragazzi della scuola e asilo. Spero che accolgano questa mia richiesta».

Le polemiche

Poi, torna sulle polemiche: «Ribadisco per i meno intuitivi e più duri di comprendonio che l’istituzione e la revoca della zona rossa sono di esclusiva competenza della Regione Calabria, in questo momento rappresentata da un nostro paesano originario di Paravati, Fortunato Varone (dirigente del Dipartimento di Protezione civile, ndr). Del resto anche a Piscopio, che è una frazione di Vibo tempo fa è stata decretata la zona rossa limitata a quella frazione e nessuno a Piscopio ha accusato la sindaca di aver fatto un complotto a vantaggio di Vibo».
Infine, il sindaco annuncia che da lunedì riapriranno gli uffici comunali, «che saranno però accessibili per appuntamento».

Articoli correlati

top