giovedì,Settembre 29 2022

Covid, sospese le attività didattiche in presenza nelle scuole di Mileto

La decisione è stata presa dal sindaco dopo l’ulteriore aumento di positività al coronavirus

Covid, sospese le attività didattiche in presenza nelle scuole di Mileto
Il sindaco Salvatore Giordano

Emergenza Covid-19 sempre più marcata e, conseguentemente, decisione del sindaco Salvatore Fortunato Giordano di sospendere le attività in presenza, nelle scuole di ogni ordine e grado ricadenti sul territorio comunale di Mileto. La restrizione, a dire il vero, era nell’aria, visto il continuo aumento dei casi di positività al coronavirus che si sta registrando nella cittadina normanna e nelle relative frazioni. E, nel concreto, sarà inizialmente attuata da lunedì 13 a giovedì 23 dicembre, nella speranza di non doverla riproporre al rientro dalle festività natalizie.

«L’evolversi dei casi positivi sul territorio – spiega al riguardo il primo cittadino di Mileto – mi induce, dopo essermi relazionato con Asp e dirigenti delle Scuole pubbliche e private, ad emettere l’ordinanza di sospensione delle lezioni in presenza fino al 23 dicembre compreso, salvo proroga e/o revoca. È emerso, infatti, che i casi scolastici, nonostante le misure adottate dalla Scuola, sono in costante aumento e riguardano tante classi. A questo punto, cresce l’allarme tra i genitori e i provvedimenti ad oggi assunti, ritengo siano insufficienti a ricostituire un ambiente scolastico sereno e sicuro. Rimane comunque il dato – aggiunge – che non è sufficiente chiudere i Plessi scolastici se i genitori non controllano e non limitano i comportamenti dei propri figli. In tal senso mando loro una viva raccomandazione. Quindi l’invito è al rispetto delle regole essenziali nell’ambito extrascolastico, nel mentre vengono sospese le attività didattiche in presenza».

La situazione Covid, al momento, è di ben 96 persone positive, ben 9 in più rispetto a 2 giorni fa. Di queste, 39 risiedono a Mileto centro, 32 a Paravati, 19 a Comparni e 6 a San Giovanni. Dei quasi 100 positivi, 39 attengono al mondo della scuola. Nello specifico, 21 interessano l’Istituto comprensivo, 8 la Ragioneria, 8 l’asilo privato Santa Chiara (7 alunni e un insegnante) e 2 l’asilo privato San Giuseppe. «Permangono 2 ricoveri ospedalieri – conclude il sindaco Giordano – nel mentre in questa quarta ondata sono state emesse ben 189 ordinanze di quarantena. Vi rinnovo ancora che siamo sempre in allerta e in costante contatto con il dipartimento prevenzione dell’Asp, oltre che in continua relazione con le scuole, per prendere, eventualmente, tutti i provvedimenti ritenuti idonei a salvaguardia della salute e sicurezza pubblica».

Articoli correlati

top