martedì,Giugno 25 2024

Avis Vibo, via libera al bilancio preventivo e all’acquisto della nuova sede

L’operazione, che sarà ammortizzata nel tempo risparmiando le spese di affitto, avrà un costo di 100mila euro. Nell’ambito dell’incontro, ufficializzata la costituzione di una sezione a Cessaniti

Avis Vibo, via libera al bilancio preventivo e all’acquisto della nuova sede

Si è riunito nei giorni scorsi, presso la sede di viale della Pace a Vibo Valentia, il consiglio direttivo dell’Avis provinciale. Presente la consulta dei presidenti delle comunali a dirigere i lavori è stata la presidente, Caterina Forelli, che ha inaugurato i lavori con i saluti e gli auguri di un proficuo lavoro a Francesco Mazzeo, referente della neo costituita comunale di Cessaniti.  Approvati i verbali della seduta precedente, l’esecutivo ha ratificato all’unanimità il bilancio preventivo, illustrato dal consulente Domenico Ferrazzo, che, ricordata la figura del tesoriere Pasquale Arena (venuto a mancare nei mesi scorsi per una grave malattia), ha descritto le varie voci, per un ammontare complessivo di circa 227 mila euro. Alla famiglia di Arena, definito “persona perbene, schietta, sincera e senza sovrastrutture mentali”, la presidente ha voluto donare una targa ricordo. Il punto clou dell’ordine del giorno è stato quello riguardante l’acquisto di una nuova sede, necessaria per la costituzione dell’unità di raccolta. I locali idonei, circa 300 metri, sono stati individuati all’interno del centro commerciale “Le Cicale”. L’operazione, che sarà ammortizzata nel tempo risparmiando le spese di affitto dell’attuale sede e della convenzione con Catanzaro, avrà un costo di 100mila euro ed è stata resa possibile grazie alla segnalazione e all’appoggio del sindaco di Ionadi Fabio Signoretta. Anche in tal caso consenso unanime dal direttivo (mentre per la consulta dei presidenti si è astenuto quello di Vibo Gaetano Mazzarella). L’adunata è proseguita con alcune comunicazioni da parte della presidente, tra cui quella che riguarda la ripresa, da gennaio, delle campagne di informazione nelle scuole.  Fatti alcuni chiarimenti sulla piattaforma gestionale delle donazioni, sul ritardo di ultimazione ha fatto delle precisazioni Giuseppe Arruzza, assicurando che lavorerà giorno e notte per ultimarla a breve, i partecipanti si sono salutati e scambiati gli auguri di Natale durante un piacevole momento conviviale presso un locale della zona.

LEGGI ANCHE: Donazione degli organi e testimonianze nelle scuole, Aido Briatico: «Abbattiamo i pregiudizi»

Autismo, dalle terapie alle difficoltà delle famiglie. Angsa Vibo: «Spesso spese insostenibili»

Pizzo: locali comunali in comodato d’uso gratuito alla Croce Rossa e all’Avis

Articoli correlati

top