martedì,Giugno 18 2024

Rombiolo, polemiche sull’esecuzione dei lavori nel centro di Pernocari

La denuncia su presunte carenze nell’effettuazione di alcuni interventi di ripristino della rete idrica arriva dall’ex candidato a consigliere comunale Currà

Rombiolo, polemiche sull’esecuzione dei lavori nel centro di Pernocari

«Mi domando come si possa consegnare un lavoro in questo stato. La via Silvio Pellico, a Pernocari di Rombiolo, è stata oggetto in questo periodo di interventi di ripristino del tratto di condotta idrica. I lavori lasciano a dir poco a desiderare e fanno sorgere molti dubbi. Infatti, si possono notare la errata posa del pietrame sul tratto interessato, gli avvallamenti creati dall’errata installazione, il riutilizzo per il “rappezzo” delle vecchie pietre, rotte, scheggiate e, quindi, del tutto rovinate». Queste le parole con cui l’ex candidato a consigliere comunale di Rombiolo, Nicola Currà, denuncia la presunta cattiva effettuazione di alcuni lavori nel centro della frazione Pernocari, da parte dell’amministrazione guidata dal sindaco Domenico Petrolo. Da qui il verificarsi di una situazione di pericolo «che va risolta il prima possibile, in quanto potrebbe essere causa di incidenti anche molto gravi, basti pensare che questo è il tratto di strada dove si svolge ogni anno, nel periodo di Pasqua, l’Affrontata».

«Possiamo solo immaginare – afferma il candidato alle elezioni del 2019 nella lista “Noi con Rombiolo” capitanata da Maria Rosa Pata – cosa potrebbe accadere da qui a poco se non si prendono seri provvedimenti. Detto ciò, mi chiedo chi abbia rilasciato il collaudo di fine lavori, a chi sarebbe imputabile la responsabilità di un eventuale incidente, se l’assessore ai Lavori pubblici, o chi per lui, abbia mai visionato lo svolgimento e la corretta esecuzione dei lavori? Tutta una serie di quesiti che dovrebbe far riflettere». Currà, tra l’altro, denuncia che la via Silvio Pellico non è l’unico tratto interessato da tali problematiche. «Dei lavori “non conformi” – sottolinea infatti – persistono anche sulla Sp 30, dove lungo il percorso si possono notare guardrail vecchi adagiati e non smaltiti correttamente e barriere di “muri” a pochi centimetri dalla carreggiata. Per non parlare dei vari ripristini delle condutture idriche, dove una volta ripristinata la tubazione si cerca di ricoprire con materiale di scarto o, al massimo, con uno strato di cemento. Di certo non mi fermerò qui – conclude – pronto, se costretto, ad andare avanti e a procedere con un esposto ai vari uffici competenti, per il bene della popolazione rombiolese e di chi transita ogni giorno lungo queste strade, mettendo a volte in pericolo la propria vita».

LEGGI ANCHE: Rombiolo, l’amministrazione comunale denuncia episodi di vandalismo

Pernocari, successo per il concorso fotografico dedicato ai siti culturali minori del Poro

Rombiolo, approvato il progetto esecutivo dei lavori di viabilità locale

Articoli correlati

top