sabato,Maggio 18 2024

I bimbi della cooperativa “Aelle” omaggiano la Vibonese calcio con una tela dipinta a mano

I bambini e le loro famiglie hanno assistito all’incontro di calcio presso lo stadio Razza. L’iniziativa nell’ambito del progetto “Protagonisti: attiviamo relazioni, sviluppiamo le risorse, condividiamo il valore”

I bimbi della cooperativa “Aelle” omaggiano la Vibonese calcio con una tela dipinta a mano

La partita disputata presso lo stadio “Luigi Razza” di Vibo Valentia tra Vibonese e Siracusa, è stata un’altra nuova occasione di condivisione, aggregazione, inclusione sociale, divertimento e svago anche per i bambini iscritti al progetto “Protagonisti: attiviamo relazioni, sviluppiamo le risorse, condividiamo il valore” e le loro rispettive famiglie, che hanno partecipato ad alcune tra le più importanti sfide calcistiche del campionato in corso, a sostegno dei rossoblù.  In virtù di una convenzione firmata tra la Us Vibonese Calcio e la cooperativa sociale “Aelle il Punto” – ente proponente del progetto attivo a Drapia, Parghelia, Ricadi e Zaccanopoli (comuni partner insieme alla cooperativa sociale “Arte Mestieri”) – di concerto tra le parti sono stati organizzati nel tempo diversi eventi che hanno contribuito al raggiungimento degli obiettivi, tra cui anche quello dello sviluppo di una comunità educante generativa e permanente. E proprio domenica, prima del fischio d’inizio della partita, a bordo campo, “Aelle il Punto” ha voluto omaggiare la Vibonese con una tela dipinta a mano, realizzata anche dai piccoli “protagonisti” dietro la guida esperta del professor Agostino Caracciolo. Su sfondo rossoblu, sono stati rappresentati un leone in primo piano ed i loghi della società di Piazza d’Armi e della cooperativa sociale. È stata la dottoressa Antonietta Lo Scalzo, presidente di “Aelle il Punto”, a consegnare il presente al direttore generale Antonello Gagliardi.

«In qualità di presidente di Aelle il Punto – afferma – rivolgo un tanto dovuto quanto sentito “grazie” a tutta la società della Us Vibonese Calcio per l’ospitalità e la grande accoglienza che ci hanno sempre riservato e per aver permesso ai nostri bambini ed alle loro famiglie di vivere esperienze intense, nuove ed emozionanti che, certamente, ricorderanno nel tempo. Ringrazio il presidente Pippo Caffo e, di cuore, Antonello Gagliardi che, insieme a tutto il suo staff, si è speso senza riserve per garantire il successo degli eventi organizzati. Un ringraziamento speciale va al mister Antonio Buscé ed a tutta la squadra che, con diversi rappresentanti, si è recata anche sui plessi scolastici durante le attività laboratoriali per un saluto ed un allenamento con i bimbi. Forse non lo sapete, ma avete regalato loro grandi emozioni ed immensa gioia che hanno contribuito a sottolineare un forte senso di appartenenza al proprio territorio ed ai colori sociali. Grazie alla segreteria ed all’ufficio stampa della Vibonese ed a tutti coloro che si sono relazionati con il nostro staff per l’organizzazione delle varie iniziative. Infine, devo ringraziare tutti i nostri operatori che, nello svolgimento del proprio lavoro, hanno creato un gruppo compatto e solido. E come nello sport, anche dal punto di vista professionale, fare squadra premia sempre. La convenzione con la Vibonese ha avuto ed ha per noi grande significato perché contribuisce al processo di crescita personale e collettiva e consente anche ai più piccoli di imparare, interiorizzare e trasmettere valori importanti e sani propri dello sport, eccezionale strumento di aggregazione ed inclusione sociale che insegna a superare limiti, ostacoli e ripartire più forti di prima, insieme».

LEGGI ANCHE: Vibo Valentia: cala il sipario sul Festival delle Scienze 2024 “Neuronia” – Video

Serie D, batosta per la Vibonese battuta in casa dal Siracusa

Kendo, la Scuola marziale vibonese protagonista ai Sakura cup di Budapest

Articoli correlati

top