domenica,Dicembre 4 2022

Da Piazza Municipio a largo Spogliatore, disagi e cantieri aperti a Vibo alle porte del Natale

Già sistemata la capanna per la natività adiacente agli scavi, i cittadini si interrogano sulla sorte del mercato settimanale così come sui lavori a due passi dal Corso principale dove fra tre giorni apriranno le "casette natalizie"

Da Piazza Municipio a largo Spogliatore, disagi e cantieri aperti a Vibo alle porte del Natale
I lavori in Piazza Municipio

«Il finanziamento ottenuto grazie all’impegno dell’onorevole Giuseppe Mangialavori per l’integrale riqualificazione di piazza Municipio entra nel vivo». L’annuncio è del sindaco di Vibo Valentia Maria Limardo la quale, a mezzo social, dà contezza dell’avvio dei lavori di «scavo di archeologia preventiva» propedeutici alla realizzazione del progetto di riqualificazione. «L’attività sta procedendo in maniera celere – ha precisato il primo cittadino – e in completa sinergia con la Soprintendenza». Nella giornata di ieri, in effetti, sono state avviate le indagini archeologiche dalle quali sono subito emerse delle prime evidenze: una pavimentazione storica.
Causa maltempo – previsto da giorni – nella giornata di oggi poco o quasi nulla si è potuto fare in cantiere a causa, appunto, delle condizioni climatiche avverse, con un’allerta meteo diramata da giorni che sembra anche proseguire per i prossimi giorni, rappresentando un presagio per nulla rassicurante circa l’avanzamento dei lavori che, iniziati in un punto strategico del centro cittadino, non favoriscono (soprattutto se protratti) l’espletamento del mercato settimanale del sabato. Mercato, fra l’altro, già rimodulato a causa dei lavori in piazza Spogliatore dove, anche lì, i commercianti delle attività presenti registrano da tempo non poche difficoltà e non a caso hanno protestato vivacemente nei giorni scorsi per una situazione divenuta insostenibile. [Continua in basso]

Nel raggio di poche centinaia di metri, insomma, nel perimetro centrale della città del capoluogo, sorgono due cantieri in due piazze importanti anche per lo svolgimento del mercato settimanale, nonché punti nevralgici per i parcheggi.
A ciò si aggiunge un “nodo” difficile da sciogliere, considerati i tempi: i mercatini di Natale. Ebbene sì, siamo alle porte delle festività natalizie per le quali è stato programmato da tempo l’evento denominato “Mercatini di Natale 2022”, con data di inizio il 25 novembre e quindi tra appena tre giorni lungo Corso Vittorio Emanuele III che sfocia proprio su piazza Martiri D’Ungheria dove, allo stato attuale, ci si trova dinanzi ad un cantiere appena aperto. Non bisogna inoltre dimenticare che nella stessa zona da anni viene solitamente collocato e allestito dal Comune un grande albero di Natale.

E che sia così, lo dimostra anche il fatto che nella stessa Piazza municipio, a due passi dagli scavi e dalla vasca, anche quest’anno è già stata sistemata la classica capanna in legno che ogni anno ospita la santa natività. Stando così le cose, viene da chiedersi: chi e perché ha pensato di collocare proprio in tale punto la capanna se in previsione vi era l’avvio dei lavori di riqualificazione di piazza Municipio con relativi scavi archeologici? Ha un senso avere nella piazza centrale della città la capanna con la natività con accanto un cantiere aperto, il box per i lavori e magari anche l’albero di Natale? E la “celerità” dei lavori di cui parla il primo cittadino come potrà “sposarsi” con le avverse condizioni meteo tipiche della stagione invernale? Interrogativi e domande che stanno iniziando ad animare il dibattito cittadino alle porte del Natale.

LEGGI ANCHE: Vibo, controlli archeologici in piazza Municipio: arriva un nuovo direttore dei lavori

Articoli correlati

top