Briatico: busta con colpo di pistola recapitato agli imprenditori Trimboli

All’interno anche una foto del 501 hotel di Vibo che da poco si sono aggiudicati all’asta provvisoria

All’interno anche una foto del 501 hotel di Vibo che da poco si sono aggiudicati all’asta provvisoria

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Un proiettile per pistola calibro 6,35 contenuto all’interno di una busta è stato spedito a Sant’Irene al villaggio Baia delle Sirene Beach Resort di Briatico. Era indirizzato al titolare della struttura, Costantino Trimboli, poco più che ventenne. All’interno anche un depliant ed una foto del 501 hotel, la struttura che il padre, Francesco Trimboli, si è aggiudicato in via provvisoria all’asta con la società reggina “F94”.

Informazione pubblicitaria

Francesco Trimboli, imprenditore originario di San Costantino di Briatico, per il 501 hotel ha già versato un acconto di circa 270mila euro su un totale di 2 milioni e 600mila euro per rilevare la struttura. Indagini sulla busta con il proiettile e il depliant del 501 hotel sono state avviate dai carabinieri della Stazione di Briatico. Appare quasi certo che il “messaggio” sia indirizzato a Francesco Trimboli. Si indaga in ogni caso, al momento, in ogni direzione. 

LEGGI ANCHE:

Hotel 501 a Vibo: la F94 disponibile all’immediata riapertura dell’albergo

Hotel 501, parla il legale della F94: «Acquistiamo macchina funzionante e ci consegnano un rottame»

“Sigilli” a Vibo al 501 Hotel: la struttura passa nella totale disponibilità della Curatela (VIDEO)

Affitto del 501 Hotel: la Curatela ha chiesto il fallimento della Italiantrade srl

Fallimento del 501 Hotel: la Cassazione respinge il ricorso dei Mancini

Il 501 Hotel aggiudicato ad una società di Reggio attiva nel turismo vibonese