domenica,Maggio 26 2024

Sport, musica e danza, bilancio positivo per l’evento Briatic art: «Grande entusiasmo e partecipazione»

L’analisi della tre giorni promossa dalle associazioni “Dopo mamma e papà” e “Les art” di Potenza in sinergia con i sodalizi ed enti del territorio: «Banco di prova importante per il paese che può mirare ad accogliere eventi di ampio respiro»

Sport, musica e danza, bilancio positivo per l’evento Briatic art: «Grande entusiasmo e partecipazione»

Sport, alimentazione, musica ma anche cultura e valorizzazione di Briatico e delle sue eccellenze. Sono stati questi gli elementi di Briatic art 2023, la tre giorni andata in scena nella cittadina costiera su iniziativa della Aps “Dopo mamma e papà: Insieme si può” con sede sociale in Briatico, e l’associazione di promozione delle arti “Les Art” di Potenza. Il comitato promotore ha potuto contare per la messa in campo delle varie attività del supporto del Comune e della collaborazione della locale associazione commercianti, Forum terzo settore, asd Briatico, Aics Futura Mandaradoni, Urcc Calabria, oratorio San Nicola, associazione Potenzoni in fiore, Centro di aggregazione sociale, istituto comprensivo di Cessaniti, associazione provinciale cuochi vibonesi, Aido Briatico, Asd Forgmen team, Goel bio, Aics Il Diamantino, Officina fotografica.

Briatic art

«La kermesse – ha evidenziato Teresa Scarmato nelle vesti di referente “Dopo mamma e papà”- è stata accolta con entusiasmo dalla comunità. Grazie alle tante collaborazioni, alle personalità che sono intervenute, abbiamo fatto comprendere che il nostro paese ha tutte le capacità per accogliere eventi di ampio respiro. Non solo. Briatico vanta un ricco patrimonio storico e anche paesaggistico che non ha nulla a che invidiare ad altre rinomate località calabresi». L’appuntamento ha permesso di approfondire le tematiche più disparate e al contempo promuovere i talenti nostrani. Apprezzatissime le esibizioni dell’orchestra dell’Istituto comprensivo di Cessaniti e quelle dei ragazzi frequentanti il Conservatorio Torrefranca di Vibo Valentia, e della band formata dai ragazzi del liceo Scientifico alle prime esibizioni in pubblico. E ancora, partecipazione e interesse hanno suscitato le performance della Scuola di danza coreutica di Potenza, del liceo di Vibo Valentia e delle scuole di danza “Scarpette rosa” e “Dimensione danza”. Durante gli appuntamenti dedicati alla musica, è stato ricordato Pino Comerci di San Costantino di Briatico, scomparso prematuramente, «che ha vissuto l’arte musicale come parte integrante della sua esistenza».

La Giornata dello sport

La Marina di Briatico e in particolare il piazzale antistante la Torretta hanno ospitato la Giornata dello sport. Sono stati proposti, grazie agli enti coinvolti e le scuole sportive partecipanti, diverse attività dimostrative allo scopo di illustrare le caratteristiche delle diverse discipline. Contestualmente, presso il campo sportivo di San Nicola, l’Asd Briatico ha accolto le squadre della Vibonese calcio e Costa degli dei-Parghelia. In tale cornice si è disputato un torneo, categoria pulcini, vinto dalla Vibonese. A impreziosire la tre giorni, la presenza di professionisti della danza di calibro nazionale tra cui Samuel Peron, Cristina Amodio, Andrea Scazzi: «Si sono dimostrati molto disponibili con il pubblico e soprattutto con i ragazzi».

I convegni

Altrettanto partecipati, i convegni promossi sul tema dell’alimentazione e sport, prevenzione e trattamento del trauma, donazione degli organi. Nel primo appuntamento, sono stati ospitati Rossana Aragona, dietista, e Walter Malacrino. Il focus si è concentrato sulla necessità per i ragazzi di seguire stili di vita sani, e l’analisi dei comportamenti alimentari errati. Con Malacrino, segretario regionale Sport e Salute Calabria si è anche discusso dell’organizzazione delle realtà sportive. Prevenzione e trattamento del trauma, invece, sono stati gli argomenti affrontati da Giovanni Pugliese, direttore clinica Sant’Anna di Crotone, Cino Bilotta, presidente Ams federazione medico sportiv italiana-Coni, Pasquale Sottilotta medico responsabile unità operativa di Medicina dello Sport Asp Vibo Valentia; Domenico Di Natolo medico dirigente Medicina dello Sport ASP Vibo Valentia; Michele Cespites già fisioterapista della riabilitazione della società Volley Tonno Callipo di Vibo Valentia. La donazione degli organi, l’importanza della corretta informazione per combattere i tabù sono stati affrontati da Pellegrino Mancini, direttore del Centro regionale trapianti. A fare da corredo, una serie di iniziative collaterali come le passeggiate nel centro storico e l’iniziativa promossa a Mandaradoni dove il locale sodalizio ha proposto una esposizione con gli utensili e le testimonianze dell’arte contadina. L’evento ha avuto anche un risvolto di natura sociale: «È stato determinante – chiosa Scarmato- il contributo delle aziende che con i loro prodotti hanno garantito la bellissima riuscita della kermesse e la possibilità di portare avanti il progetto “Adotta un bambino”, per consentire a sei ragazzi provenienti da nuclei svantaggiati di studiare e cimentarsi in attività sportive o corsi di musica».

LEGGI ANCHE: Corpus domini, fede e arte nel tradizionale appuntamento con l’infiorata di Potenzoni

Vibo, al liceo classico “Morelli” va in scena il Festival della scrittura

Cultura diffusa, il calendario degli eventi in programma a Vibo e Briatico

Articoli correlati

top