mercoledì,Luglio 24 2024

“La Calabria tra le nostre mani”: a Sant’Onofrio un evento che coniuga ambiente, cultura e impresa

Nel corso della serata verrà consegnato il Premio “Segni di Calabria” al biologo Silvio Greco e agli imprenditori Pippo Callipo e Giovanni Benvenuto

“La Calabria tra le nostre mani”: a Sant’Onofrio un evento che coniuga ambiente, cultura e impresa

Tanto l’Oriente quanto l’Occidente hanno concepito, da secoli, la stretta connessione tra l’uomo e la natura, dall’equilibrio dei cui elementi dipendeva e dipende la vita della specie umana e la sopravvivenza del cosmo. Acqua, aria, terra e fuoco saranno i temi di fondo dell’edizione 2023 di  “Canuscimundi, oh Calabrisi”, che – svolgendosi nella serata dell’11 agosto  – diverrà occasione di intrattenimento ed excursus tra passato, presente e futuro, per uscire da un’immagine rassegnata e stereotipata della Calabria attraverso le testimonianze di: Silvio Greco (biologo marino), per “parlare della fondamentale salute dell’acqua e dell’ambiente”; Giovanni Benvenuto (imprenditore vitivinicolo), “tornato alla terra per esaltarne l’essenza”; Pippo Callipo (imprenditore), la cui azione quotidiana trasuda “il fuoco della passione”. A costoro andrà il Premio “Segni di Calabria”, per l’impegno profuso in ciascun ambito. La manifestazione, coordinata da Paolo Massaria – che curerà anche “brevi appunti di viaggio”, verrà animata da: Katia Valente e Luca Rossi (ritmi internazionali per cantare una Calabria proiettata nel Futuro); Miko Bellamia (sonorità e simpatiche forme canore, intrise di tipica e nuova calabresità). Appuntamento in piazza Umberto I a Sant’Onofrio dalle ore 21.30.

LEGGI ANCHE: Mileto: al via la seconda edizione del “Memorial per Antonello”

Parghelia inizia a cambiare aspetto grazie ai ragazzi del Servizio civile universale

Il “Serreinfestival” affronta l’importante tema dell’autismo – Video

Articoli correlati

top