martedì,Luglio 23 2024

ArteGenova, l’opera dello scultore vibonese Tonino Gaudioso in Liguria

Apprezzamenti per la scultura in terracotta raffigurante una ragazza che legge. L’artista originario di Zungri: «Esperienza unica»

ArteGenova, l’opera dello scultore vibonese Tonino Gaudioso in Liguria
La scultura di Gaudioso, l'artista con una sua precedente opera e la critica d'arte Micello

Lo scultore Tonino Gaudioso ha rappresentato la provincia di Vibo Valentia nell’ambito dell’edizione 2024 di ArteGenova, mostra mercato d’arte moderna e contemporanea andata in scena in Liguria. Si tratta di un appuntamento dislocato in tre giorni interamente dedicato alla cultura e all’investimento nel settore artistico che vede la partecipazione di visitatori, operatori, collezionisti provenienti da tutta Italia e dall’estero. Le passate edizioni, infatti, hanno registrato circa 20mila presenze. L’adesione di Gaudioso è stata fortemente voluta dal critico d’arte Mattea Micello. Per lo scultore zungrese è stato un ulteriore tassello di crescita: «Nel nostro padiglione – spiega – eravamo in 35 ma c’erano decine di altri stand tra galleristi e artisti. Per me è stato un grande onore. Arte fiera è un grande spettacolo con gente da ogni parte del mondo». Apprezzamenti per la sua opera in esposizione, ovvero una scultura raffigurante una giovane con un libro: «È stata realizzata in terracotta e rappresenta una scena reale. Un giorno, mentre tornavo dal mare, osservai una donna mentre leggeva, decisi di realizzare una scultura più o meno simile alla scena». La presenza a Genova consolida la presenza di Gaudioso su scenari internazionali.

Proprio nei mesi scorsi, la scultura “Maternità” è stata tra i protagonisti di un allestimento presso il Museo della Consolata – Sacred Art and Ethnology in Portogallo. L’opera è stata poi donata al polo culturale e viene lì conservata. «Tonino Gaudioso è tra gli artisti che ho voluto fortemente ad Arte Genova, un grande evento internazionale amato da tutti gli appassionati d’arte contemporanea del mondo. Le sculture di Tonino hanno attratto molteplici visitatori i quali hanno espresso grandi apprezzamenti. Possiamo definirlo “lo scultore dell’armonia. Con le sue mani filtra la realtà che lo circonda per nutrire la materia di uno straordinario senso di magica poesia», il commento del critico d’arte Micello.

LEGGI ANCHE: La scultura del vibonese Tonino Gaudioso approda in Australia: «Grande orgoglio»

L’arte di Gaudioso a Fatima: lo scultore vibonese tra i protagonisti di una mostra internazionale

Torna a Gioia Tauro la statua della Madonna restaurata dallo scultore di Zungri Gaudioso

Articoli correlati

top